Samp, dimentica Trauco: richiesta stellare dal Flamengo

sampdoria ferrero
© foto Valentina Martini

La Sampdoria su Trauco per la fascia sinistra, ma l’agente non è d’accordo: «Vogliamo chiudere l’anno al Flamengo». Clausola da 55 milioni

Con gli addii sempre più probabili di Vasco Regini e Dodò, la fascia sinistra della Sampdoria verrà rinnovata quasi completamente per la prossima stagione. Si attende l’arrivo di Nicola Murru dal Cagliari, ma la dirigenza blucerchiata sta monitorando un altro profilo all’estero per rimpinguare il reparto: si tratta di Miguel Trauco, mancino dalle spiccate doti offensive che da gennaio veste la maglia del Flamengo in Serie A brasiliana. Dopo le ottime prestazioni in Coppa Libertadores nei mesi scorsi, anche alcuni club europei si sono interessati al classe ’92 peruviano, tra cui la Sampdoria. José Chacón, il suo agente, ha però sottolineato che non c’è speranza per un trasferimento fino alla fine dell’anno, dato che il campionato è appena iniziato. Su Trauco hanno messo gli occhi anche l’Olympique Marsiglia e il Siviglia, ma bisognerà attendere per conoscere meglio le sue intenzioni: «Stiamo lavorando per il futuro, perché la priorità è quella di chiudere l’anno al Flamengo. Qua si sente molto bene – ha spiegato ai microfoni di “Depor” – gioca titolare e la sua famiglia sta bene in Brasile». Chacón ha ammesso poi di aver già incontrato alcuni suoi collaboratori in Europa, per cominciare a pensare ad un trasferimento di Trauco nel Vecchio Continente.

IL FLAMENGO BLINDA TRAUCO – Se dalle parole dell’agente si intravedono spiragli per una cessione, anche se non immediata, da parte della società arriva una chiusura piuttosto drastica: «Non abbiamo ricevuto nessuna proposta – ha spiegato Rodrigo Caetano, direttore esecutivo del club – il giocatore non parte. Vista la stagione che sta facendo è normale che richiami l’attenzione di altri club. Finora non è arrivata nessuna proposta, ma i sondaggi ci possono sempre essere. Trauco è molto felice qui al Flamengo, ha realizzato il sogno di giocare nel calcio brasiliano e si trova bene a Rio de Janeiro». A complicare ulteriormente (e definitivamente) la situazione è il fattore economico: infatti, come rivelato dal portale brasiliano Globoesporte, nel contratto del terzino è stata inserita una clausola rescissoria di circa 55 milioni di euro e valida solamente per i club esteri che si vorranno aggiudicare il suo cartellino. Insomma, un’operazione impossibile per la Sampdoria, che sarà sicuramente destinata a cambiare obiettivo.

 

 

Condividi
Articolo precedente
bonazzoli SampdoriaBonazzoli, questo è il momento giusto
Prossimo articolo
Sampdoria MikulicSampdoria, per la difesa piacciono Lemos e Meré: fissati i prezzi