Tre Campanili: niente accordo, arriva un decreto ingiuntivo

© foto www.imagephotoagency.it

La scorsa settimana la Sampdoria ha presentato al CONI il progetto “Casa Samp”, che da novembre dovrebbe aprire i battenti per i giovani blucerchiati che formeranno le giovani leve del Doria che verrà. Nei piani della società di Corte Lambruschini, come affermato anche dall’avvocato Antonio Romei, ci sarebbe anche l’acquisizione del campo dei Tre Campanili, poco distante dal Gloriano Mugnaini e che la Sampdoria utilizza già adesso per far allenare alcune formazioni giovanili dietro pagamento di un affitto alla Parrocchia di Bogliasco che ne detiene la proprietà.

Da mesi la Samp è alla ricerca di un accordo con la parrocchia ma oggi, dopo la pessima figura rimediata nel Derby della Lanterna, ecco una novità a riguardo: la parrocchia di Bogliasco ha presentato un decreto ingiuntivo nei confronti della Samp per il mancato pagamento dei canoni di locazione. 

Di seguito vi riportiamo il decreto pubblicato dai colleghi di Telenord:

TRIBUNALE ORDINARIO di GENOVA
DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO PROVVISORIAMENTE ESECUTIVO

Il Giudice dott. Parentini Mirko, letto il ricorso per la concessione di decreto ingiuntivo depositato da A.S.D. CATTOLICA BOGLIASCO (C.F. 01389410992), con il patrocinio dell’Avv.to BAROSSO MAURO e dell’Avv.to NATALINI GIUSEPPE rilevato che dai documenti prodotti il credito risulta certo, liquido ed esigibile; considerato che sussistono le condizioni previste dall’art. 633 e seguenti c.p.c.; considerato ulteriormente che ricorrono i presupposti per ingiungere il pagamento senza dilazione ex art. 642 c.p.c.;
INGIUNGE A U.C. SAMPDORIA S.P.A. (C.F. 00973780109), di pagare alla parte ricorrente per le causali di cui al ricorso, immediatamente:
1. la somma di € 45737,07;
2. gli interessi come da domanda;
3. le spese di questa procedura di ingiunzione, liquidate in € 1230,00 per
compenso del legale, in € 366,45 per esborsi, oltre il 15,00 % per spese
generali, i.v.a. e c.p.a. ed oltre alle successive occorrende;
AVVERTE
il debitore ingiunto che ha diritto di proporre opposizione contro il presente decreto avanti questo Tribunale nel termine perentorio di quaranta giorni dalla notifica e che in mancanza il decreto diverrà definitivo.

DECRETO IMMEDIATAMENTE ESECUTIVO
Genova, 5 maggio 2016
Il Giudice
dott. Parentini Mirko

Condividi
Articolo precedente
Il commento tecnico: Senza orgoglio, senza cuore, senza niente
Prossimo articolo
UFFICIALE – Licenza UEFA ottenuta per la prossima stagione