Udinese-Sampdoria 1-1: pagelle e tabellino

convocati
© foto 16-17 Udinese-Samp LIVE

Udinese-Sampdoria, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

L’assalto dell’Udinese al decimo posto fortunatamente non trova terreno fertile: è 1-1 alla Dacia Arena di Udine in una gara che lascerà grandi strascichi per le decisioni arbitrali. Due espulsioni troppo severe, Samp che crea pochissimo per tutti i 96 minuti di gioco, mai veramente in partita ma almeno non battuta dai bianconeri decisamente più in palla. Torna al gol Luis Muriel che però viene subito dopo espulso per aver esultato troppo veementemente contro i tifosi friulani che avevano fischiato il giocatore per tutta la partita. Punto importante e che darà verosimilmente il decimo posto alla Samp, ora l’ultimo capitolo in casa contro il Napoli, squadra più in forma del momento.

Ora tutti gli aggiornamenti post partita, a partire dalle pagelle del match che potete trovare a questo indirizzo.

Udinese-Sampdoria 1-1: pagelle e tabellino

MARCATORI: 5’pt Thereau, 19’st Muriel (R)

Udinese (4-4-2): Scuffet 6.5; G. Silva 5, Danilo 5, Angella 6, Felipe 6; De Paul 5, Balic 6.5 (14’ s.t. Badu 5.5), Halfredsson 6 (dal 45’st Ewandro sv), Jantko 6; Zapata 6.5, Thereau 6 (15’ s.t. Matos 5).
A disposizione: Karnezis, Adnan, Parpinel, Badu, L. Evangelista, Ewandro, Matos.
All: 
Luigi Delneri

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni 6; Sala 5, Silvestre 5, Skriniar 6, Pavlovic 5,5; Barreto 5 (37’st Budimir sv), Torreira 6, Djuricic 5,5 (9’st Fernandes 5); Praet 5 (31’st Linetty sv); Schick 5,5, Muriel 6.
A disposizione: Krapikas, Cavagnaro, Bereszynski, Dodô, Simic, Alvarez, Cigarini, Tessiore, Quagliarella. 
All: Marco Giampaolo

Arbitro: Pinzani di Empoli

Note: Ammoniti Torreira, Sala e Jankto, espulso per condotta violenta De Paul, espulso Danilo per condotta violenta e Muriel per comportamento provocatorio

UDINESE IL MIGLIORE – ZAPATA 6,5: L’attaccante colombiano vince alla grande il confronto con Silvestre, già dalla prima azione quando scappa all’italoargentino e mette in mezzo l’assist per Thereau. Per il resto della partita domina ogni confronto fisico coi difensori blucerchiati, perdendo raramente palla. Una spina nel fianco del Doria.

UDINESE IL PEGGIO – DANILO 5: Voto fin troppo generoso per un difensore che probabilmente inizierà il prossimo campionato a ottobre inoltrato per l’immane squalifica che ne conseguirà dal suo gesto. Le mani al collo di un avversario non si mettono, neanche se sta esultando contro i tuoi tifosi che l’hanno fischiato per tutta la partita.

SAMPDORIA IL MIGLIORE – TORREIRA 6 – Difficile trovare un migliore nella Samp di oggi, decidiamo di premiare il centrocampista uruguaiano che si comporta tutto sommato bene nella pochezza generale.

SAMPDORIA IL PEGGIORE – PRAET 5 – Torna nel ruolo per cui è stato acquistato ma non riesce a incidere, un po’ per demeriti dei compagni, un po’ per demeriti suoi: mai in partita, non riesce a creare occasioni né a trovare spazi per rendersi pericoloso.

Udinese-Sampdoria: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La gara cambia subito a inizio ripresa e prende contorni piuttosto tesi: un intervento a metà campo di De Paul viene giudicato troppo violento e l’arbitro decide di espellere senza appello il giocatore, la gara si innervosisce e il culmine lo raggiunge poco dopo quando viene assegnato un calcio di rigore alla Samp: dal dischetto va Muriel che segna ed esulta per togliersi di dosso tutti i fischi piovuti dagli spalti dai suoi ex tifosi: l’esultanza non va giù ai giocatori dell’Udinese che aggrediscono fisicamente l’attaccante scatenando un parapiglia, in particolare Danilo che prende il colombiano per il collo. L’arbitro espelle giustamente il brasiliano ma poi espelle anche Muriel e lascia l’Udinese in 9 e la Samp in 10 uomini. Nonostante la superiorità numerica la Samp crea pochissimo e non riesce a portare a casa l’intera posta e al contrario va più vicina al gol l’Udinese rivitalizzata dai cambi di Badu e Matos. Fortunatamente la mira è quella che è e le occasioni non vengono capitalizzate. Gara che si chiude così in parità ma non mancheranno le polemiche, la direzione arbitrale è stata decisamente sotto lo standard della Serie A.

51′ Ultima azione dell’Udinese chiusa dalla Samp, FINISCE QUI IL MATCH: 1-1 ma non mancheranno le polemiche nel post partita!

49′ Cross in area per Budimir, esce bene Scuffet

48′ Ammonito Jankto

45′ 6 minuti di recupero

45′ Ultimo cambio per l’Udinese: fuori Halfredsson, dentro Ewandro

44′ Zapata mette un cross per Badu che si avventa ma non trova la porta

42′ Crampi per Duvan Zapata soccorso da Skriniar, Udinese che rischia di finire in 8

38′ Duro scontro fra ScuffetGabriel Silva, staff medico dell’Udinese in campo

37′ Cambio nel Doria: fuori Barreto, dentro Budimir

36′ Ci prova Halfredsson da fuori: para Puggioni in due tempi

33′ Udinese pericolosa con Jankto che prova il tiro, mura Sala

31′ Cambio per Giampaolo: fuori Praet, dentro Linetty

30′ Corner per l’Udinese

29′ Cross di Sala per Bruno Fernandeche si libera con una spinta: fallo del portoghese

21′ Allontanato anche Delneri, minuti di confusione totale

19′ DAL DISCHETTO VA MURIEL CHE SPIAZZA SCUFFET! SONO 11 IN CAMPIONATO! Esultanza provocatoria del colombiano che viene aggredito da Danilo e rosso per entrambi!

18′ CALCIO DI RIGORE PER LA SAMP! Entrata di Danilo su Muriel e penalty per i blucerchiati

17′ Ci prova Muriel! Botta in diagonale del colombiano, Scuffet alza in corner

15′ Doppio cambio per l’Udinese: fuori Balic Thereau e dentro Badu Matos

13′ Ancora Samp in avanti: Schick stacca di testa, para Scuffet

10′ OCCASIONE SAMP! Praet taglia bene e mette in mezzo, arriva Pavlovic che crossa e guadagna corner. Intanto ammonito Sala per un precedente fallo su Zapata

9′ Cambio nel Doria: fuori Djuricic, dentro Bruno Fernandes

8′ Sala cerca in profondità Praet ma esagera con la forza: pallone sul fondo

5′ Ci prova Balic da punizione ma prima centra la barriera e sulla ribattuta trova una deviazione: corner

4′ Punizione dal limite per l’Udinese conquistata da Zapata con fallo di Silvestre

2′ CAMBIA LA PARTITA! Intervento duro di De Paul su Torreira che riceve un rosso diretto! Decisione molto severa dell’arbitro, un giallo era forse la scelta migliore

16.02 VIA ALLA RIPRESA

Ore 16.01 Squadre che rientrano in campo, non sembrano esserci cambi in avvio

Ore 16.00 Si scalda con intensità Bruno Fernandes, possibile il suo ingresso da inizio ripresa

SINTESI PRIMO TEMPO – Prima frazione di gioco abbastanza nulla della Samp che crea pochissimo e soffre tantissimo contro un’Udinese decisamente più vogliosa. Sbloccano subito i friulani con Thereau che su assist di un travolgente Zapata trova il gol del vantaggio. Samp che prova a rispondere ma Muriel non è in giornata e Schick è ben chiuso dalla difesa, il centrocampo fatica a freseggiare e a fare filtro, creando una sola occasione degna di nota: buona apertura per Schick al 34′ ma il tiro del ceco viene parato bene da Scuffet. Davvero troppo poco in questa prima parte, grande sofferenza sugli esterni dove Sala e Pavlovic hanno subito le offensive friulane. Dubbi anche per un contatto in area blucerchiata che l’arbitro ha lasciato giustamente correre: Felipe ha cercato il contatto con Sala ma il signor Pinzani non è caduto nel tranello del brasiliano.

45′ FINISCE SENZA RECUPERO IL PRIMO TEMPO: 1-0 PER L’UDINESE

44′ Cross di Sala che taglia tutta l’area, Muriel non riesce ad arrivare sul pallone

38′ Ancora Zapata una vera spina nel fianco: via a Silvestre di forza, cross in mezzo per De Paul che Pavlovic mette in angolo

37′ Udinese pericolosa: palla persa scioccamente in uscita dal Doria che libera Balic che entra in area e prova un tiro-cross che corre sul fondo

34′ OCCASIONE SAMP! Schick riceve dal limite e libera il suo mancino ma Scuffet mette in angolo con un grande intervento

33′ Udinese pericolosa: cross per Zapata che prova la rovesciata, l’impatto con la sfera manca di pochissimo!

31′ Contatto in area fra SalaFelipe, l’arbitro lascia correre, che rischio per la Samp

30′ Giallo per Torreira per un fallo su Thereau

29′ Contropiede Samp con Muriel che scappa a tutti, viene rimontato e al momento giusto apre dal lato sbagliato, non vedendo di essere solo e col solo Schick dall’altra parte del fronte offensivo

27′ Occasione Udinese: Thereau punta l’area poi scarica per Jankto che controlla e prende la mira col sinistro, tirando però a lato ma con deviazione: corner per i friulani

26′ Cross di Pavlovic ampiamente fuori misura, pallone in curva

25′ Continua a creare problemi Zapata che mette in mezzo: Sala deve rifugiarsi in corner sull’avvento di Jankto

24′ Torreira si mette in proprio e prova la conclusione dai 30 metri: altissimo

23′ De Paul dentro col cross per Jankto che stacca: blocca Puggioni

21′ Lancio di Sala per Muriel, troppo profondo, pallone che corre sul fondo del campo

20′ Pavlovic entra duro su De Paul, l’arbitro Pinzani lo grazia

15′ Udinese in avanti con De Paul che prima prova il cross e poi riceve il controcross da Balic, col tiro dell’argentino che si spegne in curva

10′ Zapata scatta sul filo del fuorigioco, punta Skriniar ma lo slovacco tiene botta e chiude il friulano

8′ Ancora Samp: Praet cerca Muriel in profondità ma serve tardi e troppo forte il compagno

6′ Si fa vedere la Samp! Schick scatta bene in posizione regolare e mette in mezzo per Muriel che viene chiuso dalla difesa

5′ VANTAGGIO UDINESE: Cyril Thereau sfrutta un cross in mezzo di Zapata e a porta vuota fa 1-0

4′ Muriel si proietta su un passaggio di Torreira ma Gabriel Silva entra duro sul colombiano: altra punizione a metà campo per i blucerchiati

3′ De Paul riceve un lancio e prova a mettere in mezzo, Skriniar chiude la porta in faccia all’argentino

2′ Barreto recupera palla ma prende una manata in faccia da Jankto: punizione Doria

1′ Subito pressing alto della Samp con Muriel che contrasta bene Danilo: l’Udinese recupera

Ore 15.01 L’ARBITRO FISCHIA: VIA A UDINESE-SAMPDORIA!

Ore 14.58 Ecco le squadre che scendono in campo

Ore 14.55 Squadre nel tunnel degli spogliatoi: tutto pronto per l’inizio del match

Ore 14.34 Milan Skriniar ai microfoni di Sky Sport«Siamo stati in difficoltà, non abbiamo vinto nelle ultime 6: vogliamo finire bene questa stagione, questa partita è importante per noi».

Ore 14.33 Simone Scuffet nel prepartita: «Sappiamo che saranno gare fondamentali per la fine di questo campionato, vogliamo dare soddisfazioni ai nostri tifosi, è l’ultima in casa della stagione». 


Ore 14.12 Ecco le formazioni ufficiali del match: nella Samp c’è una sorpresa, ovvero Filip Djuricic titolare al posto di Linetty da mezz’ala, confermata la presenza di Praet da trequartista

Ore 13.30 Ancora un po’ di attesa per le formazioni ufficiali, non sono attese grandi sorprese dell’ultimo minuto: Dennis Praet dovrebbe partire da trequartista dietro a Schick e Muriel, da verificare le condizioni di Fabio Quagliarella che potrebbe convincere mister Marco Giampaolo a puntare su di lui

Ore 13.00 Buon pomeriggio a tutti e benvenuti al penultimo impegno della stagione per la Sampdoria: Dacia Arena, blucerchiati ospiti dell’Udinese, la squadra di Marco Giampaolo giocherà con la maglia celeste

 

Udinese-Sampdoria, le formazioni ufficiali: Djuricic titolare, Quagliarella in panchina

Ecco le scelte dei due tecnici per la sfida di oggi pomeriggio:

Udinese (4-4-2): Scuffet; G. Silva, Danilo, Angella, Felipe; De Paul, Balic, Halfredsson, Jantko; Zapata, Thereau. All: Luigi Delneri

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Pavlovic; Barreto, Torreira, Djuricic; Praet; Schick, Muriel. All: Marco Giampaolo

Udinese-Sampdoria: probabili formazioni e prepartita

Penultimo impegno stagionale per la Sampdoria e ultima trasferta dell’anno: i blucerchiati chiudono i viaggi con la Dacia Arena di Udine, per affrontare l’Udinese dell’ex Samp Luigi Delneri. Sfida valida per il decimo posto, i bianconeri sono in buona forma e puntano a recuperare i punti di distacco dal Doria, ai blucerchiati il compito di interrompere la corsa dei friulani e chiudere il periodo di magra che prosegue da 6 giornate. Probabili formazioni che dovrebbero avere pochi cambi ma non senza qualche dubbio per entrambi i mister. L’Udinese dovrebbe scendere in campo col 4-4-2 con Scuffet tra i pali, Faraoni, Danilo, Felipe e Adnan in difesa, Badu e Balic in mediana e De Paul Jankto esterni. In attacco coppia formata da Duvan Zapata e Cyril Thereau.

Per la Sampdoria invece quasi niente da fare per Quagliarella: l’attaccante blucerchiato starà a riposo, il 4-3-1-2 di Marco Giampaolo sarà sprovvisto di uno dei giocatori chiave. In porta ci sarà Puggioni, davanti a lui Sala, Silvestre, Skriniar e Pavlovic, a centrocampo Barreto, Torreira e Linetty dovrebbero agire in mediana con Dennis Praet sulla trequarti a supporto della coppia formata da Luis Muriel e Patrik Schick, ancora alla ricerca della giusta intesa.

Udinese (4-4-2): Scuffet; Faraoni, Danilo, Felipe, Adnan; De Paul, Balic, Badu, Jankto; Zapata, Thereau.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni, Sala, Silvestre, Skriniar, Pavlovic; Barreto, Torreira, Linetty; Praet; Muriel, Schick.

In conferenza stampa Marco Giampaolo ha parlato così della sfida: «Possiamo dire che è uno scontro diretto, anche se ci sono altre squadre lì vicino. Abbiamo la possibilità di non dipendere da altri per raggiungere l’obiettivo del decimo posto e penso che sia meglio così. Il decimo posto è un obiettivo tecnico e economico, per me è tecnico per il club è entrambe le cose. Ai calciatori ho chiesto tanto, qualcosa abbiamo lasciato per strada in queste ultime settimane. Dopo la chiacchierata fatta ad inizio settimana, posso dire che la squadra ha raccolto tutte le energie per fare bene. L’importanza della gara la conoscono e dal punto di vista del lavoro io sono soddisfatto di quello che ho visto fare sul campo di allenamento. Hanno lavorato più intensamente rispetto a qualche ultima».

Mister Delneri invece ha trattato così i temi prepartita: «Abbiamo il dovere di scendere in campo e dare il massimo, anche se quando mancano giocatori importanti è sempre più difficile. Sono fiducioso nelle possibilità di chi subentrerà di fare bene. I blucerchiati stanno sicuramente esprimendo un bel gioco, fatto di possesso palla e gioco palla a terra; il merito principale è senza dubbio di Giampaolo e del suo metodo di lavoro. Esattamente come all’andata, sarà importante evitare di concedere loro troppo campo, in modo da limitarne le giocate. L’esplosione di Schick è certamente un vantaggio per loro. Molti sostengono che Giampaolo sia un mio allievo: ci conosciamo da tanti anni e il suo percorso di crescita è sotto gli occhi di tutti. Purtroppo non ha ancora ottenuto appieno quanto merita».

Udinese-Sampdoria: i precedenti

Sono 38 i precedenti allo stadio Friuli-Dacia Arena fra Udinese e Sampdoria, con un bilancio abbastanza equilibrato ma con i padroni di casa in vantaggio con 16 vittorie contro le 11 blucerchiate, 11 i pareggi. Sfida che negli scorsi anni è stata quasi una classica della Serie A, dove in palio c’erano sempre punti importanti per la classifica e per i posti europei e che negli ultimi anni nonostante siano cambiate le ambizioni di entrambe le società non ha comunque disdegnato lo spettacolo offrendo quasi sempre tantissime reti. Negli anni ’90, precisamente dal 1992 al 1997, la Samp infilò una serie, considerate anche le sfide a Genova, di 8 vittorie consecutive, iniziate col 2-1 firmato da Jugovic e Lombardo e con in mezzo alcune delle sfide più spettacolari fra le due compagini. Memorabile lo scontro del 5 gennaio 1997, quando il Doria si impose col punteggio di 5-4, trascinato da una splendida coppia d’attacco formata da Roberto Mancini, autore di una tripletta, e Vincenzo Montella, che quel pomeriggio realizzò una doppietta con due gol di pregevolissima fattura. Nelle sfide più recenti invece ne sono capitate veramente di tutti i colori: nelle ultime sei stagioni sono andate in onda sfide sempre ricche di gol e colpi di scena, come l’epica gara del 24 gennaio 2010. La Samp allora guidata da Luigi Delneri era in grande difficoltà dopo un ottimo avvio di stagione, quella era la gara fondamentale per capire se si potesse proseguire col mister o se cambiare guida dopo un’incredibile serie di sconfitte. Quel pomeriggio il Doria andò subito sotto con gol del solito Antonio Di Natale (recordman della sfida con 16 centri, ndr.), ma trovò il pari con Giampaolo Pazzini su calcio di rigore. I bianconeri tornarono in vantaggio con gol di Isla ma nella ripresa, grazie a una prestazione generosissima, prima Pozzi e poi Semioli regalarono la vittoria alla Samp che da lì partì e non si fermò più, arrivando al quarto posto finale.

Non è sempre andata bene però, come nei due incontri successivi a quella rimonta e come nella scorsa stagione: l’Udinese si impose per 3-1 nel 2010/11 e per 2-0 nel 2012/13, mentre l’anno scorso nella gara che fu il debutto sulla panchina del Doria di Vincenzo Montella i friulani si imposero per 1-0 con il gol di Badu. Nel 2013/14 invece la Samp fece un’altra mezza impresa: era l’ultima giornata di campionato e dopo il vantaggio firmato da Stefano Okaka Antonio Di Natale trascinò i suoi sul 2-1 ma in pochi minuti la Samp ribaltò nuovamente il punteggio coi gol di Éder e Soriano. Quando ormai la gara volgeva al termine, uno sciagurato retropassaggio di Pawel Wszolek consegnò a Totò Di Natale il pallone del 3-3, che venne ovviamente trasformato. L’ultima vittoria esterna del Doria risale alla stagione 2014/15, quando i blucerchiati si imposero col netto punteggio di 4-1 ma non senza soffrire. Sugli scudi in quella giornata Roberto Soriano in gol due volte, e primi e unici gol in blucerchiato per AcquahDuncan.

Udinese-Sampdoria: l’arbitro della sfida

A dirigere l’incontro fra Udinese e Sampdoria sarà il signor Riccardo Pinzani della sezione di Empoli: pochi precedenti per entrambe le formazioni e risalenti a qualche stagione fa. Per il Doria ci sono 6 precedenti, dove i blucerchiati hanno ottenuto tre vittorie e tre pareggi. Quattro invece gli incontri dell’Udinese diretti dal fischietto toscano, anch’essi imbattuti con Pinzani alla direzione, sono infatti 2 vittorie e due pareggi, l’ultima nel 2015 in Coppa Italia quando i friulani si imposero per 3-1 sull’Atalanta. In Serie A, l’ultimo precedente per il Doria è piuttosto dolce: Pinzani fu infatti il direttore di gara di Sampdoria-Pescara 6-0.

Udinese-Sampdoria streaming: dove vedere la partita

La partita sarà trasmessa in diretta a partire dalle ore 15.00 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport, oltre che in streaming su app iOS, Android e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Sky Go.

Condividi
Articolo precedente
silvestre sampdoriaPagelle Udinese-Sampdoria 1-1: Silvestre in difficoltà, Muriel contestato
Prossimo articolo
giampaolo murielGiampaolo: «Nessuno si è risparmiato. Muriel? Che forzatura l’espulsione»