Vergassola: «Domenica tiferò Sampdoria. Giampaolo uno dei migliori tecnici in circolazione»

torreira sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Vergassola dice la sua su Lazio-Sampdoria ed elogia Torreira: «I biancocelesti hanno più motivazioni, la Samp dovrà stare attenta e cercare di ripartire. Torreira mi ricorda Pizarro: piccolo, grintoso e cattivo»

Non è certamente una delle trasferte più agevoli, per tradizione e per caratura dell’avversario, quella che attende la Sampdoria domenica: ad ospitare i blucerchiati in questo 35esimo turno di campionato ci sarà infatti la Lazio, galvanizzata dal successo nel derby di domenica scorsa e in piena corsa per l’Europa. Il portale biancoceleste Lalaziosiamonoi.it ha contattato Simone Vergassola, centrocampista che ha giocato per la Samp fra il 1996 e il 2001, per avere un’opinione riguardo il match che opporrà biancocelesti e blucerchiati e riguardo la stagione delle due squadre:  «La Lazio viene da un momento bellissimo – afferma l’ex-Siena -: ha vinto il derby nuovamente dopo il passaggio in Coppa Italia. Ha fatto un signor campionato, dal punto di vista del morale è nettamente superiore alla Sampdoria e ha quel qualcosa in più per portare a casa il risultato. Riguardo la Samp, probabilmente la situazione di classifica ha portato questo briciolo di tranquillità in più che li ha fatti rilassare, una volta raggiunto l’obiettivo è più facile che capitino queste situazioni. Rispetto al modo di giocare dei blucerchiati, certamente l’assenza di Muriel peserebbe molto, così come quella di Schick. Bisogna avvicinare qualcuno a Quagliarella nel caso, non se sposterà Alvarez o Bruno Fernandes. Se si ha soltanto una punta io giocherei con i due trequartisti in appoggio sfruttando gli inserimenti dei centrocampisti come Praet o Barreto».

GIAMPAOLO E TORREIRA – Vergassola si sofferma quindi sul campionato della Sampdoria, elogiando in particolare il lavoro svolto da mister Giampaolo: «Io credo che quest’anno abbia fatto buonissime cose. Io l’ho avuto quando ero a Siena e già lì si notava che era un tecnico preparato. Per ora non ha ancora dimostrato pienamente le sue qualità, ma è uno dei migliori tecnici in circolazione. Quest’anno ha fatto vedere buone cose, dando identità alla sua squadra e facendo crescere giocatori interessanti». Inevitabile un giudizio relativo allo svolgimento del match: «Credo che Giampaolo non andrà all’arma bianca, perché se le lasci spazio, la Lazio può diventare devastante. Credo che dovrà stare molto attento in questo. Proverà a far giocare la palla come ha sempre fatto, facendo fraseggiare la squadra stando attento per evitare che si sbilanci. Fra le due credo sarà la squadra romana a voler fare la partita, con la Sampdoria che sarà concentrata per ripartire. Sotto l’aspetto fisico i genovesi perdono un pochettino: basta vedere Torreira, un giocatore piccolino ma che a me piace molto, ha tanta grinta e cattiveria. Mi ricorda un po’ Pizarro, può diventare un ottimo giocatore». Infine, un pronostico: «Secondo me è avvantaggiata la Lazio, ma da ex sampdoriano ovviamente faccio il tifo per i blùcerchiati».

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria Borna SosaCalciomercato Sampdoria, la lista dei desideri per la difesa
Prossimo articolo
bogliasco sampdoriaMattutino a Bogliasco, domani rifinitura e conferenza di Giampaolo