Vialli e il rapporto con gli arbitri: «Con la Samp…»

Vialli
© foto www.imagephotoagency.it

Gianluca Vialli ricorda i tempi passati alla Samp e il suo rapporto con gli arbitri: «Quando vincemmo lo scudetto, pensai…»

Protagonista dell’epoca della Sampd’oro, Gianluca Vialli ha significato molto per il calcio italiano: bomber in nazionale e con il Doria, capitano della Juve campione d’Europa nel 1996, giocatore-manager nel primo Chelsea con venature italiane. Ospite ai microfoni di Radio Deejay, Vialli ha ricordato il periodo trascorso alla Samp anche in relazione agli arbitri e al loro modo di dirigere le gare: «Quando giochi in una squadra sei sempre convinto che gli arbitri ti facciano un torto: l’unico anno nel quale ho pensato che ci stesse andando bene è stato quando ho vinto lo scudetto con la Sampdoria. Ritengo che la Juventus debba sentirsi rifacciare ancora molto per quanto si è scoperto con Calciopoli, ma è anche normale, Calciopoli è stato un qualcosa di grave. Le polemiche hanno sicuramente rafforzato la Juventus: i bianconeri vincono, o imparano qualcosa».

Condividi
Articolo precedente
giampaolo sampdoriaGiampaolo, no alle big: sposa il progetto di Ferrero
Prossimo articolo
João PedroJoão Pedro: «Samp pericolosa, serve la gara perfetta»