Viviano, amore blucerchiato: arriva il tatuaggio della Lanterna

Viviano
© foto www.imagephotoagency.it

Emiliano Viviano appare sempre più legato alla causa Samp: il portiere blucerchiato si tatua la Lanterna sul braccio

Viene quasi da ridere pensando che era arrivato come un oggetto misterioso, un “sopravvalutato” appena tornato da un prestito all’Arsenal, complice un’esperienza infruttuosa da terzo portiere sotto la guida di Arsene Wenger. Neanche le precedenti esperienze in A – compiute tra Bologna, l’amata Firenze e Palermo – gli avevano dato un certo profilo; a lui, che pure era stato convocato in nazionale nel 2010, collezionando diverse presenze sotto la gestione Prandelli. Eppure Emiliano Viviano ha saputo tirarsi fuori da queste sabbie mobili che la sua carriera gli ha messo davanti: arrivato alla Samp, si è conquistato la fiducia di Mihajlovic e a poco a poco quella dei tifosi, che ha letteralmente fatto innamorare con le sue parate e i rigori neutralizzati. A quasi tre anni da quell’arrivo, un gesto simbolico sigilla quest’amore ricambiato. Luca Tornatola ha infatti pubblicato su Facebook il nuovo lavoro realizzato sul braccio del portiere blucerchiato: un’enorme lanterna, con tanto di baciccia a dominare il mare. Un altro segnale che sì, per Viviano esiste soprattutto la Sampdoria, probabilmente mettendo anche a tacere diverse voci di mercato che lo vorrebbero in corsa per la porta del Torino a giugno.

Condividi
Articolo precedente
GiampaoloGiampaolo, il Sassuolo lo studia per il futuro
Prossimo articolo
schick Sampdoria MirabelliCalciomercato Sampdoria, Inter-Schick salta l’incontro