Viviano: «Oggi un passo indietro. Serve più pazienza in campo»

© foto www.imagephotoagency.it

Finisce 1 a 0 per il Chievo Verona al Luigi Ferraris e la Sampdoria ora deve rifare tutto: i punti di vantaggio sul Carpi sono appena quattro, dopo la vittoria degli emiliani sull’Hellas, e la pressione torna a salire. In mixed zone per commentare la prestazione dei blucerchiati si presenta Emiliano Viviano, autore di una prestazione straordinaria al di là del rigore parato a Birsa.

«Spiace, è una sconfitta che fa male, anche per la classifica: abbiamo fatto meno, a livello di prestazione, delle ultime partite. Oggi è mancato qualcosa, però noi sappiamo che dobbiamo lottare e soffrire. Se avessimo vinto oggi saremmo stati più calmi, ma dobbiamo andare a prendere punti la prossima settimana a questo punto. Il mister ha delle impressioni migliori di noi, guarda la partita da fuori: io non sempre sono lucido, stando in campo. Secondo me una delle soluzioni è che a volte dobbiamo avere più pazienza, cerchiamo di fare un gioco molto manovrato, con squadre che si sanno chiudere bene. Dobbiamo giocare più velocemente la palla per poi andare all’affondo quando c’è la possibilità, non in maniera casuale».

«Noi lavoriamo come stiamo facendo da sempre su quelle che sono le nostre qualità: in Serie A non ci sono partite facili, sono tutte difficili, si possono prendere punti in ogni campo. La Fiorentina è costruita per altri obiettivi quindi non sarà facile, chiaramente. A me interessa relativamente la mia prestazione, la parata più difficile è quella sul rigore. Su Fernando ho sbagliato io, ero fuori e non si devono fare queste cose: gli dicevo che era un infortunio leggero, quindi doveva continuare a giocare».

Condividi
Articolo precedente
chievo maranMaran: «Il Chievo ha fatto una grande gara»
Prossimo articolo
De Silvestri: «Nessuna paura di retrocedere: venuti fuori da condizioni peggiori»