Viviano: «Solo belle parole per i tifosi della Samp»

© foto www.imagephotoagency.it

La pausa dedicata alle Nazionali è finita e la Samp è pronta a ritornare in campo nell’anticipo di sabato contro il Pescara. Una nuova trasferta, con tante aspettative, l’ultima volta a Cagliari, il Doria aveva agguantato il pari ma il clamoroso e sfortunatissimo errore di Emiliano Viviano hanno privato di un punto importantissimo i blucerchiati. La tifoseria blucerchiata però, si è subito schierata dalla parte del portiere: «A me ha fatto tantissimo piacere perché non è mai scontato: l’errore purtroppo fa parte del mestiere, mi è dispiaciuto per me e per i miei compagni ma la reazione dei tifosi non era scontata: proprio per quello – racconta Viviano a ForeverSamp – che quando parlo di loro lo faccio sempre in maniera positiva, hanno qualcosa di diverso».

In settimana poi, anche Gianluigi Buffon è incappato in un errore molto simile a quello del portierone blucerchiato: «Gli ho scritto un messaggio, gli ho detto che a forza di crescere nel mito di Buffon questa volta l’ho imitato in anticipo» scherza Viviano. Nell’ultima gara contro il Palermo invece, Viviano si è di nuovo messo fra un giocatore avversario e la Gradinata Sud, che l’attaccante del Palermo Nestorovski aveva pensato di zittire dopo il gol dello 0-1 firmato proprio dal rosanero: «Credo che sia irrispettoso da parte di qualunque giocatore, anche un mio compagno di squadra. Il calcio è dei tifosi e bisogna rispettarli, ci sono le rivalità e ad esempio quando gioco contro la Juve i tifosi mi odiano sportivamente, ma non mi permetterei mai di far loro gestacci».

Condividi
Articolo precedente
Brugman: «Torreira? Un amico, ma se serve gli do una scarpata»
Prossimo articolo
ferrero stadio sampdoriaDario Fo, il cordoglio della Samp