Viviano: «Vinta una grande partita, ottimo approccio»

© foto www.imagephotoagency.it

Seconda partita consecutiva da imbattuto per Emiliano Viviano, che dopo una lunghissima serie di gare con gol subiti ha sigillato la porta del Doria, compiendo anche ieri diversi interventi decisivi ai fini del risultato contro un Verona che ci ha provato per tutta la partita, trovandosi però sempre davanti il numero 2 blucerchiato.

Ai microfoni di SampTV l’estremo difensore ha commentato così la prova di ieri sera: «È importante perché era da un po’ di partite che le prestazioni c’erano ma prendavamo gol troppo facilmente e non concretizzavamo quello che producevamo. Sono contentissimo dell’approccio perché dopo la vittoria sul Frosinone poteva esserci un po’ di rilassatezza e invece siamo entrati bene in partita, abbiamo tenuto palla ma dobbiamo ancora migliorare perché abbiamo rischiato varie volte di prendere gol perché ci siamo addormentati, dobbiamo capire che le partite possono cambiare velocemente, ma per oggi va bene così. La parata più importante? La prima su Toni, ma l’importante è non prendere gol, tutte le squadre che vincono partono da una buona difesa. La Serie A è talmente livellata che puoi vincerle o perderle tutte, dipende da come entri in campo, dalla cattiveria e dalla determinazione. Oggi siamo venuti qua e abbiamo fatto una partita della Madonna nonostante l’assenza di Correa, Muriel in panchina e Carbonero infortunato. Non sempre però bastano i giocatori, serve la testa nella partita e nell’ultimo periodo stiamo dimostrando di averla».

Condividi
Articolo precedente
Soriano: «Prima grintosi poi belli, siamo contenti»
Prossimo articolo
Quanti gol all’Hellas: 20 nelle ultime 6, Soriano mattatore