Connettiti con noi

Focus

Centrocampisti Sampdoria 2021/22: top e flop al termine del girone d’andata

Pubblicato

su

Centrocampisti Sampdoria: ecco i top e i flop della mediana blucerchiata al termine del girone di andata della Serie A 2021/22

Il reparto della Sampdoria in cui Roberto D’Aversa ha avuto più difficoltà è sicuramente il centrocampo. La scomparsa di Mohamed Ihattaren, arrivato come un sicuro talento dalla Juventus, l’infortunio occorso a Mikkel Damsgaard, fuori per i 3/4 del girone d’andata. Il non recupero di Ronaldo Vieira, i continui acciacchi di Albin Ekdal e la presenza di ragazzi ancora acerbi hanno obbligato il tecnico a puntare su Antonio Candreva e Morten Thorsby per le prime 19 partite del campionato. Scopriamo quali sono i centrocampisti top e flop della Sampdoria.


Centrocampisti Sampdoria 2021/22: i blucerchiati top

Antonio Candreva 8,5 – Il migliore in assoluto della Sampdoria nel girone di andata, non solo del suo reparto. A centrocampo comanda lui, la classifica marcatori è roba sua (ancora per poco se Gabbiadini continua così). L’esterno fa quello che vuole: a sinistra incide tagliando all’interno e facendo gol, a destra incide mettendo un sacco di cross in mezzo. Predica quasi sempre nel deserto ma se la Sampdoria può vantare 20 punti è ampiamente merito suo.

Morten Thorsby 7,5 – Non si può dire che sia quello con più talento nella rosa della Sampdoria, ma senza dubbio quello che non molla mai. E senza ombra di smentita è quello che può correre per novanta minuti senza accusare stanchezza. Tuttti i duelli aerei sono suoi (la maggior parte vinti). Imprescindibile per D’Aversa. Un soldato.

Albin Ekdal 6,5 – Quando c’è magari non lo noti, ma quando manca in mezzo al campo c’è una voragine. Lo svedese è un lavoratore silenzioso, sempre preciso e attento. Le sue prestazioni non presentano mai sbavature. Trova pure un gol. Insostituibile.

Adrien Silva 6,5 – Nessuno può affermare che il portoghese non sia quello con i piedi più buoni nel centrocampo della Sampdoria. L’unica pecca è la lentezza. Rispetto ai compagni di squadra e di reparto non ha nello sprint la sua caratterista migliore, compensa bene con la qualità.

Yepes Laut 6 – Una sola presenza, a partita in corsa contro la Roma. Basta per non farlo stare senza voto. E dato che ha dimostrato personalità in una partita complicata, la sufficienza è d’obbligo.


Centrocampisti Sampdoria 2021/22: i blucerchiati flop

Valerio Verre 5,5 – Difficile dare un voto che non sia condizionato dal fatto che in questo girone d’andata abbia trovato poco spazio, sia stato utilizzato in un ruolo a lui non congeniale e sia stato pure falcidiato dagli infortuni. Le poche volte che è entrato in campo ha fatto abbastanza bene, ma non ha inciso. Potrebbe partire a gennaio. Incompiuto.

Kristoffer Askildsen 5,5 – Lato positivo: ha trovato più spazio rispetto alle scorse stagioni. Lato negativo: Deve mettere su massa. Troppo leggero. Le idee che ha in testa non sono tutte da scartare e esce sempre con la maglia sudata, ma non basta. La strigliata di D’Aversa gli ha fatto bene perché il finale è stato in crescendo.

Mikkel Damsgaard 5,5 – Sfortunato. La Sampdoria l’ha visto giusto per le prime partite, dove aveva ancora i postumi degli Europei da smaltire e poi l’ha perso per sempre. E fino a febbraio non potrà contarci.

Mohamed Ihattaren 3 – Il voto più basso, nella mia scala di valore, è il tre. Dargli zero (1 o 2) non mi sembrava adeguato, perché quantomeno si è sempre allenato. Arrivato sovrappeso di qualche chilo. Non è mai rientrato nelle rotazioni. È passato agli onori della cronaca per gli sbadigli allo Juventus Stadium e, soprattutto, per la fuga senza ritorno. Pacco ambulante.

Simone Trimboli sv – Aspettiamo ancora il suo esordio, speriamo non tardi ad arrivare.

Ronaldo Vieira sv – Per  il centrocampista inglese vale un po’ lo stesso discorso che faremo per Torregrossa. Esattamente non è chiaro quale tipo di guaio fisico (o somma di guai fisici) si stia trascinando dietro da due stagioni. La speranza è che i dottori lo mettano in bolla per venderlo a gennaio.