Coronavirus Serie A, cosa succede se un calciatore è positivo?

stadi serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, cosa accade se un calciatore risulta positivo al Coronavirus? Le ultime. Si studia il modello francese

Alla ripresa della Serie A, per terminare il campionato 2019/20, la decisione presa dal Comitato tecnico scientifico in caso di una nuova positività al Coronavirus all’interno di uno dei venti club fu nell’ordine di isolare il tesserato per quattordici giorni, senza coinvolgere il resto della squadra, con la possibilità di effettuare test molecolari e disputare le partite in caso di negatività.

Per chiudere il campionato 2019/20 mancavano poche partite, tutto si è svolto con la massima attenzione e il protocollo è stato considerato adeguato alla situazione di emergenza. Diversa però la questione con davanti un’intera stagione di Serie A. Laddove ci fossero nuovi casi di positività a poche ore dalle gare ufficiali potrebbe il protocollo potrebbe cambiare. Il modello preso in esame è quello francese che prevede. in caso di più di quattro tesserati risultati positivi, il rinvio della partita.