Algoritmo Serie A verso il no. La Lega vota la media punti

gravina figc serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, no all’algoritmo, sì alla media punti. La Lega studia la strategia in caso di stop definitivo del campionato attuale

Più che un algoritmo, una semplice moltiplicazione: la media punti di una squadra «per» le giornate di campionato mancanti. L’idea è della Lega di Serie A, verrà discussa già oggi nella riunione con le componenti convocata dalla Figc, e ovviamente sarà tema centrale dell’assemblea di Lega di domani mattina. La base di partenza è la stessa dell’algoritmo: può essere applicata solo nel caso in cui la Serie A fosse costretta allo stop definitivo e le squadre avessero giocato, fino a quel momento, un numero differente di partite.

Per perseguire questa strada, scrive La Gazzetta dello Sport, basterà moltiplicare la media punti stabilita fino a quel momento per il numero di giornate che la squadra non potrà disputare. Il prodotto determinerà il punteggio finale in classifica. Nel caso opposto — se tutte le squadre hanno disputato lo stesso numero di gare — la graduatoria verrà semplicemente cristallizzata.