Alvarez “bestia viola”: torna al gol contro la Fiorentina

Álvarez sampdoria
© foto Valentina Martini

Ricky Alvarez torna al gol in campionato e lo fa proprio contro la Fiorentina: da giocatore in disparte, di nuovo protagonista dopo un buon match contro l’Inter

Ricky Alvarez torna protagonista, dopo una buonissima prestazione contro l’Inter che era valsa alla Sampdoria una vittoria in trasferta di grande importanza. Giampaolo lo ha sottolineato in conferenza stampa: Alvarez non solo si sta allenando con impegno e con grande concentrazione ma, trovandosi in uno stato di forma eccezionale, sarebbe stato un’arma in più anche contro la squadra di Paulo Sousa. Non schierato nella formazione iniziale, al suo posto infatti entra Bruno Fernandes, autore della prima rete blucerchiata dopo solo quattro minuti di gioco, viene sostituito nel secondo tempo: fuori Linetty dentro Alvarez, cambio che segue a quello di Praet per Bruno Fernandes. Nemmeno il tempo di rendersi conto del cambio che Ricky ripaga la fiducia del mister con il gol del temporaneo vantaggio blucerchiato. La Sampdoria non vince la gara contro la Fiorentina, perché Babacar arriva a segnare il gol del pareggio a quattro minuti dalla fine, ma i segnali da parte dei giocatori meno impiegati in questo campionato sono buoni. In particolare Ricky Alvarez, al suo primo gol in questo campionato ad eccezione della Coppa Italia che lo aveva visto andare in rete nella partita contro Cagliari, vinta per 3-0, dimostra di essere la “bestia nera” della Fiorentina. Abbiamo dovuto aspettare poco più di un anno per vedergli infilare il pallone in rete in una partita di campionato, abbiamo dovuto aspettare di nuovo la Fiorentina a Marassi e il risultato alla fine porta di nuovo un punto. La partita giocata il 3 aprile del 2016 terminò con il risultato di 1-1 grazie alla rete di Ilicic a cui risponde quella del trequartista blucerchiato. Con questa prestazione Alvarez si candida a protagonista di questo finale di campionato con la Sampdoria, dando a Giampaolo la possibilità di avere più scelta nel ruolo di trequartista, posizione del campo in cui ha già tanta scelta con Fernandes e Djuricic a disposizione.

Articolo precedente
babacarBabacar: «Il gol sbagliato all’ultimo mi è rimasto qui»
Prossimo articolo
paolo sousa fiorentinaSousa: «Non molliamo mai, oggi potevamo vincere»