Analisi calendario per la corsa alla salvezza

Serie A 2019 2020
© foto www.imagephotoagency.it

Anche se in questo momento per alcune squadre mancano tredici giornate, per altre quattordici e per altre ancora dodici, la corsa verso la salvezza sembra uno dei temi più affascinanti insieme alla corsa scudetto.

Insomma, se in testa alla classifica, c’è grande incertezza, la stessa cosa si può tranquillamente dire anche per la bagarre che si è formata in fondo alla classifica.

Una lotta che sicuramente farà felici molti appassionati di scommesse, che potrebbero puntare, ad esempio, su una salvezza che avrebbe del miracoloso della Spal, che è ultima in classifica e arriva da tanti risultati negativi consecutivi. Sul web ci sono numerose piattaforme, come ad esempio NetBet, in cui poter piazzare in modo estremamente pratico tantissime scommesse, non solamente sul mondo del calcio, ma anche su ogni altro tipo di disciplina sportiva o anche di evento importante. La soluzione ideale è quella di sfruttare uno dei tanti bonus previsti per chi ama le scommesse sportive, in modo tale da cominciare a scommettere senza dover usare i soldi del proprio conto di gioco.

Sassuolo e Fiorentina, obiettivo scrollarsi di dosso gli incubi

È bene sottolineare che nella corsa salvezza è importante iniziare dal dodicesimo posto, visto che la classifica è fin troppo corta per non escludere ogni scenario possibile. Partiamo dal Sassuolo che si trova proprio al dodicesimo posto a quota 29 punti. Il calendario della squadra emiliana prevede ancora svariati scontri diretti con gran parte delle squadre che si trova nella prima parte della graduatoria. La squadra di De Zerbi, ad ogni modo, si è dimostrata in grado di esprimere un ottimo calcio e difficile dovrebbe rimanere invischiata nella lotta per non retrocedere. In realtà, però, è bene sottolineare come il calendario sia parecchio complicato da qui alla fine. Le sfide contro Brescia, Lecce, Bologna e Genoa, oltre che Udinese, faranno la differenza.

Al tredicesimo posto in classifica, a quota 28 punti, troviamo la Fiorentina, che si trova suo malgrado invischiata in questa lotta per la salvezza. La squadra di Iachini ha un roster che dovrebbe stare decisamente più in alto in classifica, ma una stagione complicata sta mettendo tutto in dubbio. Sarà importante fare punti nelle prossime giornate, dato che le ultime quattro partite previste dal calendario sono decisamente proibitive, dato che i toscani avranno le dure trasferte sul campo di Inter e Roma, poi in casa contro il Bologna e, infine, dovranno cercare di imporsi sul campo della Spal nell’ultima giornata.

Il Torino è al quattordicesimo posto a quota 27 punti, a poca distanza rispetto a Fiorentina e Sassuolo. Basterebbe davvero poco per fare un balzo verso l’alto in classifica, eppure i granata in questo periodo stanno facendo una grandissima fatica. Il cambio di allenatore non ha sortito gli effetti sperati, con Moreno Longo che non è affatto riuscito a dare la scossa dopo il trend negativo che la squadra aveva accumulato con Mazzarri in panchina. Le trasferte sono molto insidiose da qui alla fine del campionato e servirà assolutamente tornare a fare punti in casa, altrimenti si potrebbero aprire degli scenari da incubo da qui alla fine del campionato.

L’Udinese, quindicesima con 26 punti, terminerà il suo campionato in trasferta: rispetto alla zona retrocessione ci sono solamente 4 punti e la squadra di Gotti dovrà cercare di fare il meglio possibile dopo la seconda metà di aprile, ma soprattutto nelle gare casalinghe contro Genoa, Sampdoria e Lecce.

La Samp rischia, Brescia e Spal costretti ad un miracolo

Proprio il Lecce si trova al sedicesimo posto a quota 25 punti e nelle ultime giornate ha raccolto una serie di risultati utili che l’hanno fatto uscire dalla zona retrocessione. Tre vittorie di fila e un entusiasmo contagioso che potrebbero anche fare la differenza nella corsa verso la salvezza, anche se nelle ultime tre gare di campionato, due saranno in trasferta.

La coppia di formazioni liguri: la Sampdoria è al diciassettesimo posto a quota 23 punti e il Genoa è subito dietro, a quota 22 punti. Gli uomini di Ranieri si troveranno di fronte ben 8 gare in trasferta e solamente sei in casa e dovranno cercare di ottenere il massimo dal Ferraris. Il Genoa, invece, ne avrà ben otto in casa e dovrà cercare di far diventare il Marassi il suo fortino invalicabile per provare a puntare alla salvezza.

Infine, troviamo Brescia e Spal, rispettivamente penultima e ultima con 16 e 15 punti. Al momento, sembra che le due squadre siano le principali indiziate nel raggiungere la serie cadetta nella prossima stagione, ma i miracoli sportivi, in fondo, non sono mai da escludere.