Andersen pazzo di Samp: «È un grande club». E quella promessa…

Andersen Sampdoria
© foto Db Bergamo 07/10/2018 - campionato di calcio serie A / Atalanta-Sampdoria / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Duvan Zapata-Joachim Andersen

Il difensore è uno dei leader della Sampdoria: «Ma la competizione mi aiuta a rimanere forte. Quinti in Serie A? Continuiamo così»

Il destino di Joachim Andersen sembra essere già scritto. Il difensore classe ’96, però, pensa al presente e a godersi la felice parentesi che sta vivendo con le maglie della Sampdoria e della nazionale danese Under 21. E sorride ripensando alla promessa che la società blucerchiata ha saputo mantenere: «Sono arrivato da quasi un anno e mezzo. Verso la fine della prima stagione ho giocato sette partite, speravo di esordire un po’ prima, ma è andato tutto bene. Mi hanno detto che il primo anno sarebbe stato di apprendimento, mi sarei dovuto abituare, e che avrei giocato con più continuità dalla seconda stagione. È andata così, sono molto contento. La competizione in difesa mi aiuta a rimanere forte – ammette Andersen ai microfoni di bold.dk. È normale che ci sia in un grande club come la Sampdoria. Ora siamo quinti in Serie A, abbiamo giocato partite contro avversari tosti e ottenuto ottimi risultati. In questo momento sta funzionando tutto, dobbiamo continuare così».

Articolo precedente
Sampdoria ManciniMancini benedice l’Academy: «Tenete alto il nome della Samp»
Prossimo articolo
Cassano SampdoriaSundas shock: «Vogliamo portare Cassano al Genoa, offerta pronta»