Barreto giura amore alla Sampdoria: ma la società nicchia sul rinnovo

Barreto Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Lo strano caso di Barreto: vorrebbe restare alla Samp e per Giampaolo è una pedina importantissima, ma la società non parla di rinnovo

Edgar Barreto, da quando Marco Giampaolo si è seduto sulla panchina blucerchiata, è tornato ad essere il centrocampista di sostanza e grande intelligenza tattica ammirato a Palermo: nell’anno di doppia gestione Zenga-Montella, infatti, le cose non erano affatto andate bene, col giocatore paraguagio che sembrava lontano parente dell’ex capitano rosanero. Con il tecnico di Bellinzona sulla panchina doriana, invece, il numero 8 si è preso una bella rivincita contro i detrattori che volevano un suo allontanamento da Genova, andando a costituire uno dei pilastri del centrocampo a tre della Sampdoria e aiutando a crescere diversi giovani come Linetty e Praet, quest’anno Verre.

Barreto ha più volte riconosciuto il grande merito dell’allenatore svizzero per la sua rinascita, sottolineando anche che sia stato il tecnico che, più di ogni altro nella sua carriera, gli ha dato l’impressione di essere riuscito a trasmettere un preciso tipo di identità e mentalità alla squadra. La Sampdoria, grazie alla propria guida tecnica e ai propri giocatori di qualità, è ora in grado di giocarsi ogni singola partita – se scende in campo con la giusta mentalità, Udine insegna – contro qualunque avversario, e lo stesso Barreto ha sempre dichiarato di sentirsi ancora al centro del progetto blucerchiato, nonostante un contratto in scadenza nel 2018: il centrocampista ex Reggina e Atalanta ha reso pubblica più di una volta la propria volontà, sottolineando che si sente ancora in grado di poter garantire almeno un paio di anni ad alti livelli e che il rinnovo con la Sampdoria è la sua priorità. La società ha però per adesso nicchiato sull’argomento, con dispiacere del centrocampista. Forse, il rinnovo per un altro anno sarebbe la giusta soluzione per far contenti Barreto stesso e Giampaolo, che potrebbe così contare ancora per un campionato su un soldato che ha dimostrato di essere serio ed affidabile, e che può fare anche da chioccia ai giovani compagni di reparto.