Bentornato Carbonero: dopo 10 mesi di calvario, il ritorno in gruppo

carbonero
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista blucerchiato finalmente aggregato in gruppo può tirare un sospiro di sollievo: dopo dieci mesi è di nuovo a disposizione di Mister Giampaolo. Le sedute individuali e l’intervento è solo un lontano ricordo, ora è un’arma in più per la Sampdoria

Era il lontano febbraio del 2016, c’era ancora Vincenzo Montella sulla panchina blucerchiata, quando Carlos Carbonero vide il suo ginocchio andare in mille pezzi durante un allenamento a Bogliasco.
DIECI MESI LONTANO DAI CAMPI – Intervento chirurgico a Barcellona, meniscectomia a cui Carbonero di sottopose affidandosi alle mani del professor Ramon Cugat Bertomeu assistito da Guido Damiani dello staff di Claudio Mazzola, il centrocampista blucerchiato non è più riuscito a tornare sui campi per una partita ufficiale per ben dieci mesi. Riabilitazione lunghissima, seguita passo passo dallo staff medico della Sampdoria. Da quel primo intervento sono dovuti passare otto mesi prima di vederlo scendere in campo in una partita, non ufficiale, quella disputata contro la Primavera agli inizi di ottobre.
Carlos Carbonero era raggiante, un primo passo dopo l’incidente, la prima partitella giocata, seppur in famiglia, i primi 25 minuti che Giampaolo gli concesse dopo il lungo stop. È anche vero che il centrocampo è uno di quei reparti in cui Giampaolo non aveva fretta di dover correre ai ripari recuperando Carbonero, ma adesso è sicuramente un’arma in più su cui può contare.
RITORNO A LAVORARE CON IL GRUPPO – Gli allenamenti separati, con la Primavera e con Cassano, fanno parte del passato di Carlos Carbonero che, ieri, finalmente, è tornato ad allenarsi con la squadra. Dribbling e gol nella partitella disputata sul campetto di Bogliasco che vogliono essere un messaggio al Mister: il ragazzo è recuperato e può finalmente fare la sua parte anche sul terreno di gioco in una partita ufficiale. Un’arma ulteriore per Giampaolo a centrocampo da usare con intelligenza tattica, magari come rincalzo a partita in corso ma che fa ben sperare per il prosieguo della Sampdoria.