Bereszynski Sampdoria, un matrimonio in crisi da ormai troppo tempo

bereszynski sampdoria-Roma
© foto www.imagephotoagency.it

Bartosz Bereszynski e la Sampdoria, un matrimonio in crisi da tempo che non fa bene né ai blucerchiati né al terzino polacco

Arrivato nel gennaio del 2017, Bartosz Bereszynski è stato accolto con tanto entusiasmo da tutto l’ambiente blucerchiato. Erano i tempi in cui ogni giocatore osservato da Riccardo Pecini e che, successivamente, veniva acquistato dal club blucerchiato, era considerato un sicuro fenomeno. Le prime due stagioni sono state ottime e, con la guida di Marco Giampaolo, il terzino polacco ha saputo esprime al meglio le sue qualità.

 

È ormai da quasi due stagioni, però, che il terzino classe 1992 sembra avere la testa da un’altra parte. Nella passata stagione, Bereszynski è stato autore, come del resto quasi tutta la squadra, di una stagione altamente insufficiente. E se in estate, agli esordi di questa nuova stagione, si sperava che quello dell’anno scorso fosse solo un brutto ricordo, l’inizio di questo campionato ha purtroppo confermato le paure dei blucerchiati. La svirgolata che ha permesso a Bonucci di segnare, infatti, è sintomo di una mancanza di entusiasmo e di stimoli del terzino classe 1992. Forse, arrivati a questo punto, sarebbe meglio, sia per Bereszynski che per la Sampdoria, che le strade si separassero definitivamente.