Da Bernardeschi a Kalinic: la Fiorentina va in pezzi, dubbi in vista della Samp

© foto www.imagephotoagency.it

Oggi giornata di riposo per la Fiorentina di Paulo Sousa, la ripresa degli allenamenti è fissata per domani. In giornata si valuteranno le condizioni di Kalinic ma preoccupa il recupero di Bernardeschi

Paulo Sousa dovrà fare i conti con gli infortuni in vista della Sampdoria: due pedine fondamentali quasi sicuramente non ci saranno, anche se le loro condizioni verranno monitorate di giornata in giornata. Un centrocampista e un attaccante: Bernardeschi e Kalinic. Non averli entrambi contro per la Sampdoria potrebbe essere un fattore positivo. In base alle informazioni che abbiamo sull’infortunio di Kalinic, che ha subito una botta all’anca ed è sospetto il blocco lombare, la prognosi per situazioni come questa va dai cinque giorni alle due settimane. In ogni caso, se dovesse essere confermata la diagnosi iniziale, salterebbe la gara contro i blucerchiati in trasferta e a rischio potrebbe essere anche la successiva. La situazione di Bernardeschi invece è parecchio complicata, come afferma lui stesso. La prognosi dell’edema osseo interno alla caviglia è abbastanza importante: il trauma tende a regredire in mesi non in giorni, quindi difficilmente sarà titolare contro la Sampdoria e ancora da capire quando potrà rientrare. Siamo stati abituati a rientri lampo, ma non sembra questo il caso. A questi si aggiunge la situazione di un altro titolare, Vecino: ha già saltato la partita contro il Bologna a causa del problema sorto in nazionale. Nel suo caso è stata evidenziata una lesione al soleo della gamba sinistra: lo stop potrebbe estendersi anche alla partita contro i blucerchiati in trasferta.