Bilancio 2017, Sampdoria sempre più sana: utile di 9 milioni di euro

Ferrero Sampdoria
© foto Valentina Martini

La Sampdoria chiude il 2017 con un ottimo bilancio: 9 milioni di euro di utile, con più giocatori di proprietà e investimenti in infrastrutture

La Sampdoria si conferma tra le società più sane in Serie A. La politica dell’era Ferrero, improntata ad avere quanti più giocatori di proprietà possibili e all’investimento sui giovani, continua a premiare: il bilancio al 31 dicembre 2017, pubblicato oggi sul sito ufficiale del club blucerchiato, presenta un utile circa 9 milioni di euro, quasi 6 milioni in più rispetto a quello dell’anno passato (3,23 milioni). Senza contare gli investimenti fatti nelle infrastrutture e in quel che diventerà il nuovo centro sportivo di Bogliasco.

«L’assemblea degli azionisti di U.C. Sampdoria S.p.a ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2017 – si legge sul comunicato -. Il bilancio presenta un utile netto di euro 9.286.928 e un margine operativo lordo di euro 36 milioni, dati che confermano il pieno rispetto da parte della società dei parametri imposti dal Fair Play Finanziario. I risultati positivi conseguiti sono accompagnati da un sensibile incremento degli investimenti in infrastrutture e del parco giocatori, il cui valore è passato da euro 39.075.944 del bilancio 2013 ad euro 63.410.056 del bilancio 2017. Il patrimonio netto della società ammonta a euro 32.951.063».

La soddisfazione per i risultati ottenuti è innegabile: «Dopo il risultato positivo del 2016, la società rafforza il suo trend di crescita, presupposto necessario per poter affrontare al meglio le competizioni sportive. Esprimendo la più sincera soddisfazione per i risultati di bilancio e per l’andamento delle attività della società, il presidente Massimo Ferrero sottolinea che U.C. Sampdoria, dopo la costruzione di Casa Samp, è tuttora fortemente impegnata nella progettazione e realizzazione di nuove infrastrutture, così da creare sugli spazi in concessione a Bogliasco una vera e propria “cittadella dello sport”. Al termine di questo importante progetto, la prima squadra e l’Academy potranno disporre di impianti e strutture all’avanguardia, in modo da posizionare stabilmente il club in una fascia sempre più alta del calcio italiano».