Bizzarri: «Siamo preoccupati il giusto, ma credo nella salvezza»

© foto www.imagephotoagency.it

Nonostante i dieci gol subìti dall’inizio del campionato, il Pescara può vantare tra i pali uno dei più esperti portieri della Serie A, Albano Bizzarri. Il suo arrivo in Abruzzo aveva creato qualche polemica in estate, ma col senno di poi si è rivelato un signor acquisto e, insieme ad Hugo Campagnaro, forma la vera solidità difensiva dei biancazzurri. 

La prossima squadra da affrontare dopo la sosta sarà la Sampdoria, con cui ci sarà da darsi battaglia data la vicinanza in classifica: «Siamo preoccupati il giusto, siamo ancora alle prime giornate e dobbiamo prendere contatto con la categoria. Siamo una squadra neopromossa e con tanti esordienti, se qualcuno pensava ad un altro campionato sbagliava…».

Sono tanti gli aspetti gli aspetti da migliorare, e la differenza di categoria si sente: «Dobbiamo crescere e migliorare, non dobbiamo cadere nell’errore che se vinciamo 3 partite siamo da Europa League e se ne perdiamo 3 siamo retrocessi… Ci vuole equilibrio e consapevolezza, in A ogni errore lo paghi. Dobbiamo essere più solidi e cattivi – riporta pescarasport24.it – quando non puoi vincere devi non perdere».

Un’ultima battuta sull’obiettivo salvezza e l’importanza di raccogliere più punti possibile: «Tutti i punti sono importanti, i punticini fatti ad ottobre te li ritrovi a maggio… Non possiamo sapere ad oggi cosa accadrà a maggio, sin dal mio primo giorno qui ho detto che sarebbe stato un cammino lungo e difficile. Alla salvezza credo, altrimenti non avrei accettato. Abbiamo dimostrato con grandi squadre di poter fare bene – conclude – giocando di squadra».

Articolo precedente
calciomercatoDal Portogallo: Samp su Bruno Amorim
Prossimo articolo
pavlovicCapitolo difesa: i tempi di recupero per Pavlovic