Bonazzoli, finalmente: esordio da titolare in Serie A

bonazzoli prestito
© foto www.imagephotoagency.it

Bonazzoli, prima assoluta da titolare in Serie A: prestazione positiva nel complesso, ma la sua Spal si fa rimontare dal Chievo

Federico Bonazzoli sta lentamente prendendo confidenza con la Serie A: dopo l’esordio con l’Inter di Mazzarri, con l’approdo alla Sampdoria si pensava che l’attaccante di Manerbio potesse trovare continuità nella massima divisione italiana, ma i tempi non erano probabilmente ancora maturi. I prestiti a Lanciano e Brescia hanno aiutato il centravanti a trovare minutaggio, e in estate è arrivata l’occasione-Spal: i ferraresi, neopromossi in Serie A, hanno puntato sul classe ’97 prelevandolo in prestito con diritto di riscatto dalla Sampdoria. Bonazzoli dovrà dimostrare di valere l’investimento che i biancazzurri potrebbero fare per il suo cartellino, magari salvando la squadra con qualche gol.

Per il momento, però, l’attaccante scuola Inter deve accontentarsi di una partenza in sordina, che lo ha visto entrare in campo più volte senza ancora incidere, anche se le sue prestazioni sono andate sempre migliorando, tanto che il tecnico Semplici lo ha schierato ieri titolare a Verona contro il Chievo, la prima presenza da titolare in Serie A per Bonazzoli. Dopo una partenza lenta, l’attaccante ha avuto una buona occasione per segnare, fallendo l’appuntamento col gol. Nella ripresa è poi calato ed è stato sostituito al 70′ da Floccari. Una prestazione comunque positiva, secondo Semplici: «Bonazzoli ha fatto bene, non era facile esordire in questa gara. Nel nostro dna abbiamo il fatto di lanciare i giovani» ha detto il tecnico a fine gara. Buona prestazione dunque, alla quale ne dovranno seguire altre: solo così si potrà capire se l’attaccante che è ancora di proprietà della Samp ha effettivamente i numeri per poter stare in Serie A.