Bonazzoli-gol, ma il Padova retrocede: la Samp pianifica il suo futuro

bonazzoli padova
© foto Padova Calcio

Il gol di Bonazzoli contro il Benevento non basta a evitare la retrocessione del Padova in C: la Samp dovrà decidere che fare dell’attaccante

Non è bastato il gol di Federico Bonazzoli contro il Benevento per evitare la retrocessione del Padova. I biancoscudati, con il 3-3 ottenuto al “Vigorito” ieri pomeriggio sono infatti retrocessi matematicamente in Serie C insieme al Carpi, e per l’attaccante scuola Inter l’addio in estate al club veneto è cosa certa. La Samp, squadra con la quale il giocatore nativo di Manerbio è sotto contratto fino al giugno 2021, dovrà adesso decidere che fare di Bonazzoli, che nelle passate stagioni ha dimostrato, prima con la maglia blucerchiata e poi con quella della Spal, di non essere ancora pronto per la Serie A.

Probabile che il tecnico doriano Marco Giampaolo – ammesso e non concesso, dopo lo sfogo di Parma, che il tecnico resti alla guida della Sampdoria anche per la prossima stagione – voglia verificare durante il ritiro estivo i progressi del centravanti, autore di sette reti e tre assist in trentaquattro presenze quest’anno. Difficile pensare a una conferma in rosa del classe ’97, vista la folta concorrenza che l’attaccante troverebbe alla Samp: più probabile pensare a un nuovo prestito, magari in Serie A per permettere a Bonazzoli di misurarsi nuovamente con il massimo campionato italiano. Il Brescia – dove il bomber ritroverebbe l’aria di casa – e le due squadre che seguiranno in A le Rondinelle potrebbero in questo senso essere serie candidate per un prestito annuale, ma la decisione sul futuro di Bonazzoli sarà presa solo in estate, dopo aver ascoltato il parere del tecnico blucerchiato.