Cagliari è acqua passata: Kownacki di nuovo a segno su rigore

kownacki polonia
© foto Instagram

Incubo Cagliari superato, Kownacki in gol su rigore con la Polonia: fermata la Danimarca di Andersen, martedì il verdetto sulla qualificazione agli Europei U21

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio: si potrebbe riassumere così il rapporto tra Dawid Kownacki e i calci di rigore. L’incidente di percorso avvenuto alla “Sardegna Arena” contro il Cagliari, che ha costretto la Sampdoria ad accontentarsi di un pareggio anziché portare a casa il bottino pieno, è ormai solo un brutto ricordo. L’attaccante blucerchiato ha cancellato ogni dubbio oggi pomeriggio, ribadendo ancora una volta le sue abilità dal dischetto: capitano e rigorista della Polonia U21, Kownacki ha spiazzato con freddezza il portiere avversario Iversen, negando così ai pari età della Danimarca un letale distacco in classifica di 4 punti che avrebbe regalato matematicamente la qualificazione agli Europei di categoria.

Joachim Andersen, titolare al centro della retroguardia danese, si è dovuto perciò accontentare di un pari, che rimanda tutto a martedì prossimo: in contemporanea (ore 18), il difensore della Sampdoria affronterà le Isole Faroe, mentre Kownacki sarà chiamato a ripetersi contro la Georgia, questa volta trascinando i suoi alla vittoria. Polonia e Danimarca sono infatti a un solo punto di distanza e dovranno lottare fino all’ultimo minuto per piantare la propria bandiera sulla vetta del Gruppo 3.

Arrivare primi vorrebbe dire aggiudicarsi la qualificazione alle fasi finali – onore concesso solo a tutte le vincitrici dei 9 gironi – mentre le 4 migliori seconde andranno agli spareggi, che si giocheranno tra andata e ritorno dal 12 al 20 novembre. Rimanendo nel Gruppo 3, il portiere della Primavera doriana Titas Krapikas è stato schierato dal primo minuto tra i pali della Lituania U21 e ha agguantato un rocambolesco pareggio per 2-2 contro i pari età delle Isole Faroe.

Articolo precedente
tonelli nazionale italiaTonelli vola in nazionale, Corsi: «Visto, De Laurentiis?»
Prossimo articolo
piatek defrelPiatek-Defrel, la lotta continua. Gli agenti: «Spara come Lucky Luciano»