Connettiti con noi

Gli Ex

Tonelli: «Rimpiango una cosa alla Sampdoria. Cessione? É andata così»

Pubblicato

su

Lorenzo Tonelli si è presentato all’Empoli: tutte le dichiarazioni in conferenza stampa dell’ex difensore della Sampdoria

Si è presentato all’Empoli Lorenzo Tonelli, ceduto al club toscano dalla Sampdoria nell’ultima sessione di calciomercato. Le dichiarazioni del difensore in conferenza stampa.

RITORNO A EMPOLI – «L’emozione è grande, all’inizio mi sono sentito spaesato perché c’è stato un grosso salto di qualità su tutti i fronti. Ovviamente questa società per me ha un gran legame affettivo, la sento mia».

GIOVANI – «Quando ero giovane l’ho vissuto io, c’erano giocatori di maggiore esperienza che servivano per aiutare i ragazzini, ed è quello che devo provare a fare. Per me è una cosa nuova, ma è uno dei miei obiettivi stagionali. Sono tempi diversi rispetto a quando ero giovane io, l’approccio è cambiato tanto. Ci sono degli aspetti che vanno portati avanti, però su tanti altri aspetti le cose si sono evolute tanto. Secondo me in questa fase c’è più bisogno di un esempio silenzioso. La strada è lunga, serve tempo e costanza per un giovane. Questo lo possono apprendere più con la pratica che con le spiegazioni».

ESPERIENZE NAPOLI E SAMPDORIA – «Purtroppo sono arrivato lì in condizioni non perfette e quindi ho rimpianto di non aver dato tutto».

VITTORIA JUVENTUS – «Grande, era inaspettata da parte mia. Credevo che anche a causa dell’età giovane l’Empoli fosse una squadra che si lasciasse intimorire, non è successo».

TRATTATIVA – «Inizialmente non c’era nessun contatto, anzi il presidente mi ha detto che non stavano cercando nessuno. Poi dopo qualche settimana mi ha richiamato per dirmi che serviva più esperienza e mi ha chiesto se potevo tornare».