Calciomercato Sampdoria, gli intoccabili di Giampaolo

decimo sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Sampdoria, rafforzamento senza stravolgimento: questo l’obiettivo del club blucerchiato per dare a Giampaolo una squadra competitiva

Un concetto che Giampaolo ha affermato più volte nel corso delle ultime conferenze stampa è stato quello legato agli stravolgimenti di mercato. Se da un lato è normale che la Sampdoria venda una pedina importante per fare mercato e rafforzare l’organico, dall’altro è da escludere invece una situazione che preveda una squadra completamente nuova da presentare al mister, al raduno, prima del ritiro. In questi giorni di “vacanza” dove alcuni blucerchiati sono effettivamente partiti per le ferie e altri sono impegnati con i ritiri in Nazionale, sono circolate molte voci che vogliono più di uno dei talenti della Sampdoria in partenza. Se per Schick la questione coinvolgeva anche la volontà del giocatore, forte nella sua decisione di voler andare a vestire i colori della Juventus, ci sono altri giocatori che possiamo considerare intoccabili per Giampaolo. Schick non era uno di questi sia chiaro, il tecnico sapeva quanto fosse difficile trattenere un talento come lui perchè le big avrebbero bussato alla porta (come hanno fatto) e il giocatore non vedeva la Sampdoria come un punto di arrivo ma come un punto di partenza. In attacco sicuramente non sarà l’unica partenza, in ballo c’è il ritorno a Crotone di Budimir (anche se per lui resta buona anche la pista che lo porterebbe alla SPAL), ma difficilmente la Sampdoria cederà anche Muriel trovandosi con un unico attaccante certo in rosa, Fabio Quagliarella. In porta non si discutono Puggioni e Viviano, il problema al massimo è legato all’infortunio del secondo che lo terrà fuori almeno fino a dicembre, quindi un acquisto in questo ruolo al posto della promozione sul campo di uno dei giovani potrebbe essere un cautelarsi in vista della prima parte della stagione.

CENTROCAMPO E DIFESA, GLI INTOCCABILI – Ma chi sono i giocatori di cui Giampaolo non può fare a meno? Sicuramente Skriniar e Silvestre, unico baluardo difensivo certo di questa stagione. Simic non è pronto, dovrà lavorarci in ritiro e comunque non potrebbe sopperire alla partenza di un giocatore come Milan ormai rodato in Serie A. Gli intoccabili della difesa sono la coppia dei centrali. Per quanto riguarda la fascia destra dovrebbe restare nelle mani di Sala e Bereszynski con la possibilità di vedere lentamente entrare in gerarchia Tomic dalla Primavera. La fascia sinistra è un cantiere in attesa di capire il futuro di Regini, Dodo e Pavlovic che non sono intoccabili. A centrocampo Giampaolo non ha fatto mistero di quanto sia soddisfatto di Linetty per grinta, visione di gioco anche se non è tecnicamente perfetto, come dall’altra parte Barreto è sempre stato alto nelle gerarchie del mister, entrambi sono intoccabili al pari di Praet considerato un talento che ha solo avuto difficoltà di ambientamento. Torreira, la cui situazione dovrebbe essersi risolta a livello di mercato, può considerarsi a tutti gli effetti un giocatore a cui la Sampdoria difficilmente può rinunciare e di cui Giampaolo non vuole privarsi. Da scommessa al suo primo anno in Serie A è diventato certezza. Anche a livello di trequartista Giampaolo non ha fatto mistero di considerare Bruno Fernandes uno degli intoccabili, diversa la questione su Alvarez che piace al mister ma che potrebbe lasciare la Sampdoria per provare un’avventura nuova in un campionato diverso. Non è nel novero degli intoccabili Djuricic che per ora è stato impiegato in un ruolo non propriamente suo ma su cui Giampaolo pensa di poter lavorare una volta in ritiro. Nessuno stravolgimento quindi tenendo conto anche della necessità di inserire nel progetto i giovani come Verre e Capezzi di ritorno alla Sampdoria.

Articolo precedente
Sampdoria AcademyHutvágner e la vita alla Sampdoria: «Sono contento di esser qui»
Prossimo articolo
Sampdoria MikulicHromada tra infortunio e Slavia Praga: la situazione