Campeol, dal Milan alla Samp: «Ho fatto la scelta giusta»

campeol sampdoria primavera
© foto SampTV

Campeol, il nuovo acquisto della Primavera: «Alla Sampdoria con ambizione e voglia di vincere, ho fatto la scelta giusta»

Dopo sette anni di militanza nel settore giovanile del Milan, Axel Campeol ha lasciato il capoluogo lombardo in estate per accasarsi alla Sampdoria. Il terzino sinistro, nuovo acquisto della Primavera, non pare essersi pentito della decisione presa: «Ho tanta ambizione e voglia di vincere. Storicamente, la Sampdoria è una piazza importante, sia a livello di settore giovanile che di prima squadra. Sono sicuro di aver fatto la scelta giusta e ho grandi ambizioni con questi colori. È stato amore a prima vista – racconta a SampTV – da quando ricevuto il primo interesse da parte del direttore Osti, che mi ha chiamato personalmente e che ringrazio, così come il presidente Ferrero. Ovviamente la valutazione è stata difficile, bisognava cambiare città, ma ciò che mi è stato proposto e promesso è un progetto importante, e per questo ho scelto la Samp».

Veneto di Conegliano, il difensore classe 2000 ha trovato come allenatore Simone Pavan: «Mi son trovato da subito bene, sia coi compagni che con lo staff. Mi hanno accolto in maniera professionale, ma anche umana. Il mister è di altissimo livello, c’è solo da imparare da lui: data la stessa provenienza, condivido con lui pensieri e metodologie. Siamo veneti, siamo lavoratori». Dai primi passi nella squadra del paese, Campeol negli anni è arrivato a vestire la maglia del Milan, ma la sua formazione di calciatore ha visto parecchi cambiamenti: «In rossonero ho trascorso sette stagioni meraviglioso, adesso sono qui e sono molto contento del mio cammino. Nasco come difensore centrale, anche se ho fatto anche il centrocampista  o l’attaccante, ma non era la mia vocazione. Una volta arrivato al Milan, si sono inventati di impiegarmi come terzino sinistro. All’inizio non sapevo neanche in che cosa consistesse – ricorda – poi mi sono sempre più sentito a mio agio: adesso so adattarmi a più posizioni, soprattutto in difesa, dato che posso giocare sia sulla destra che al centro».

Il talento blucerchiato, seppur appassionato di cine-panettoni e supereroi, ha sempre messo il calcio davanti a tutto e questo gli ha permesso di raggiungere anche la Nazionale: «Ho avuto la possibilità di collezionare parecchie presenze con le giovanili dell’Italia, dall’U16 all’U19, con cui ho giocato una settimana fa. Arrivare in una piazza importante come la Sampdoria è una rampa di lancio per me, penso che mi potrà aiutare molto. Il campionato Primavera è diventato molto più competitivo e serio rispetto agli anni scorsi – conclude Campeol – bisogna lottare ogni partita per portare a casa i tre punti e fare un ottimo campionato, come sono sicuro che faremo». Per l’intervista completa, avvia il video qui sotto.

Articolo precedente
Sampdoria TufanoSamp-Fiorentina, niente rinvio? I tifosi disertano lo stadio
Prossimo articolo
praet sampdoriaSamp, rientri fondamentali. E a Bogliasco spunta Massa