Connettiti con noi

Hanno Detto

Sampdoria femminile, bomber Lopez: «Il mio gol nella storia. Idolo Quagliarella» – VIDEO

Simone Fargnoli

Pubblicato

su

Giada Lopez, autrice del primo gol della Sampdoria femminile, ha parlato al canale ufficiale della società blucerchiata. Le sue dichiarazioni

Giada Lopez ha segnato contro la Superba il primo storico gol della Sampdoria femminile. La ragazza si è raccontata ai canali ufficiali della società. Le sue dichiarazioni.

PRIMO GOL«Domenica ho realizzato il pareggio nella prima di campionato. Un gol nella storia della Sampdoria. Il primo della sezione femminile. Il gol ha anche una storia familiare perché il primo, quello della Superba, lo ha realizzato mia sorella Ilaria. Ho visto il gol di mia sorella e ho pensato devo fare gol. Le mie compagne mi hanno trasmesso un’emozione incredibile. Il primo gol con la prima squadra della Sampdoria mi ha emozionato molto. Quando ho visto il pallone entrare in rete l’emozione è stata fortissima».

PASSATO E FAMIGLIA«Ho origini ecuadoriane, in Ecuador ho parenti che ci seguono spesso e ci incoraggiano da lontano. Ho iniziato a  giocare a calcio dieci anni fa, in una squadra dell’oratorio e ho iniziato grazie a mio padre che mi portava a vederlo e da lì è iniziato il primo percorso da calciatrice. Sono passata da Amicizia Lagaccio e dalla Virtus Entella. La Sampdoria mi ha visto e nel 2017 mi ha voluta e ho firmato».

SAMPDORIA«Alla Samp ho trovato l’ambiente ideale per completare la mia crescita e acquisire una mentalità vincente. Quando sono arrivata il settore femminile non era così conosciuto, poi, passando gli anni, ha aumentato l’importanza. Dove ero prima non ho imparato molto, qui sono cresciuta anche tatticamente. Mi hanno insegnato ad avere la testa da adulta. Sono un attaccante che punta sulla velocità perché non ho il dribbling nelle mie corde. Se ho una palla tra i piedi faccio di tutto per metterla in porta e cerco di dare fastidio agli avversari».

IDOLO –  «Il nostro capitano, Fabio Quagliarella. Anche lui ogni volta che ha la palla fa di tutto per metterla in porta e questa cosa mi ispira molto».

ECCELLENZA«Per noi più piccole è l’opportunità di migliorare. Le più grandi ci danno una grande mano in allenamento e durante la partita. Con questo atteggiamento arriveremo molto lontane. Le grandi saranno fondamentali per dare nuovi stimoli».

SOGNO«Il mio sogno nel cassetto è indossare la maglia della Nazionale italiana, sarebbe un grande traguardo per me e per le persone che mi vogliono bene».

Advertisement