Caso Obiang, pesanti richieste della Procura: la posizione di Ferrero

ferrero stipendi sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Caso Obiang, il pubblico ministero ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio per il presidente Ferrero e sulle condanne per i co-imputati

Non è mutato lo scenario legale che vede protagonista il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. Davanti al GUP Alessandro Arturi, il pubblico ministero Vincenzo Barba ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio per i reati di appropriazione indebita, autoriciclaggio e utilizzo di fatture false.

Per gli altri imputati, che hanno avuto accesso al rito abbreviato, il pm ha chiesto la condanna a due anni e quattro mesi per Vanessa Ferrero, un anno per il manager Andrea Diamanti, otto mesi per Marco Valerio Guercini e otto mesi per il nipote di Ferrero, Giorgio. Il GUP deve ancora esprimersi sul rinvio a giudizio per il numero uno doriano, che ha ancora la facoltà di chiedere il rito abbreviato. Le sentenze per i co-imputati dovrebbero invece essere emesse dopo l’estate.