Connettiti con noi

Hanno Detto

Caso plusvalenze, la motivazione: «Difficile stabilire il valore dei calciatori»

Pubblicato

su

Caso plusvalenze, depositata la motivazione del giudice relativa all’assoluzione di tutti gli indagati: i dettagli

Il caso plusvalenze fittizie si è chiuso con l’assoluzione di tutti gli indagati. Respiro di sollievo per la Sampdoria che aveva diversi membri dell’organigramma societario coinvolti (dal vicepresidente Antonio Romei fino a Massimo Ienca). Ieri sono state pubblicate le motivazioni della sentenza.

OPERAZIONI FITTIZIE«Solo poche delle cessioni esaminate dalla Procura presentano sintomi di operazioni “sviate” e finanziariamente “fittizie”».

L’ARRIGA DI RIGO – Il difesonre della Sampdoria ha sottolineato gli «importarti risultati raggiunti dalla società nell’ottenere plusvalenze virtuose attraverso la valorizzazione dei proprio calciatori» e inoltre ha delimitato il ruolo ricoperto all’interno del club di Tognozzi, Romei e Ienca.