Connettiti con noi

News

Caso tamponi, domani la prima udienza: la Lazio chiama un teste chiave

Giacomo Primo

Pubblicato

su

lotito lazio

Caso tamponi, domani la prima udienza per la Lazio: la società biancoceleste chiede di poter far testimoniare il dott. Di Rosa

Giorni bollenti per la Lazio, domani inizierà infatti il processo, alle ore 11, in videoconferenza, contro la Procura Federale. Come riportato da La Repubblica, il presidente Lotito e l’avv. Gentile vorrebbero chiamare come testimone il dottor Enrico Di Rosa (direttore del Servizio Igiene e Sanità Pubblica legato al Dipartimento di Prevenzione della Asl Roma 1). Di Rosa è il medico che ha dato l’autorizzazione a Pulcini, direttore sanitario biancoceleste, per la convocazione di Immobile nella gara Torino-Lazio del 1° novembre 2020.

Come si legge sul quotidiano: «La Procura si oppone alla richiesta (come a tutte quelle avanzate dalla Lazio), sarà il Collegio presieduto da Mastrocola a decidere. Visto che il parere dei rappresentanti della Asl hanno avuto un ruolo decisivo nei casi di Juventus-Napoli e Lazio-Torino, secondo la società biancoceleste (e non solo) sarebbe quantomeno curioso, oltre che ingiusto, che invece in questo processo – così delicato – non fossero ammessi a testimoniare».

Advertisement