Cassano non chiude al Genoa: «Conosco Preziosi, stimo Juric»

cassano sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Cassano pensa ad un ritorno in campo e apre ad un clamoroso passaggio al Genoa: «Conosco i Preziosi da tempo. Stimo Juric, ha il fuoco dentro»

La vicenda che ha riguardato Antonio Cassano è stata certamente la telenovela dell’estate: la firma con il Verona, i ripensamenti, la decisione di proseguire con gli scaligeri, la nostalgia di casa e l’abbandono all’Hellas e al calcio giocato. Non è finita qui però, perché l’ex 99 blucerchiato sarebbe ancora una volta tornato sui suoi passi, decidendo di non appendere più gli scarpini al chiodo, ma di attendere settembre per vedere se ci sarà la possibilità di poter calcare nuovamente il manto erboso: «Nella vita capita di ripensare a delle cose, se lo faccio io però sono matto», si è difeso il classe ’82 ai microfoni de La Stampa. Il problema, soprattutto, è quale squadra scegliere: vista la forte nostalgia di casa avvertita in Veneto, il criterio prioritario non potrà essere altro che quello geografico. Ecco allora che il pensiero corre immediatamente alla Virtus Entella, che in passato ha cercato spesso l’attaccante. Cassano, però, non chiude neppure, nonostante il suo passato in blucerchiato, al Genoa: «L’Entella sarebbe una grande sfida, tentare il miracolo Serie A. Il rapporto con Gozzi è ottimo. Genoa? Conosco i Preziosi da tempo. Stimo Juric, ha il fuoco dentro». Parole chiare, quelle del barese: certamente si dovrà vedere quale sarà l’idea dei rossoblù in merito, ma l’evidente apertura dell’attaccante ha certamente del clamoroso.