Connettiti con noi

Gli Ex

Cassano su Allegri: «La sua Juventus non giocherà mai bene»

Pubblicato

su

Antonio Cassano, ex attaccante della Sampdoria, ha parlato della Juventus di Massimiliano Allegri. Le sue dichiarazioni

Antonio Cassano, ex attaccante della Sampdoria, ha parlato della Juventus di Massimiliano Allegri. Le sue dichiarazioni alla BoboTV su Twitch.

«Io Max l’ho avuto, lo sento, lo stimo. Però se hai Allegri non puoi pensare di giocare come Guardiola o Nagelsmann. Al Milan quando s’infortunò Pirlo chiese Van Bommel… Max davanti alla difesa vuole un certo tipo di giocatore, poi Pirlo in quel Milan ha giocato perché era follia non farlo giocare… Da Allegri non ti puoi aspettare un calcio spettacolare, propositivo. Il calcio di Max è 1-0 e tutti a casa e alla fine ha vinto i campionati. Andiamo nello specifico: Chiesa in questo momento deve giocare, punto. De Ligt oggi è tra i tre centrali più forti al mondo e deve giocare, punto. Max tra due-tre domeniche non giocherà un calcio spumeggiante, giocherà sempre così. Non pensiamo che la Juve giocherà bene, ma l’errore più grande è la Juve che prende Allegri, lo manda via per cambiare calcio e poi lo riprende. Quella andava in automatico, mentre questa non è più una squadra che va col pilota automatico, questa è una squadra su cui c’è da lavorare, i fenomeni sono andati via. Però occhio, perché si continua così la Juve si fa male e si fa male anche Allegri, rischiano un campionato anonimo e non possono permetterselo perché fatturano 400 milioni l’anno, la seconda ne fattura 250. La Juve ha tre squadre, deve vincere o almeno lottare per lo Scudetto».