Cavagnaro e la prima convocazione: «Un sogno diventato realtà, non svegliatemi»

cavagnaro sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere della Primavera non nasconde la propria emozione per la prima convocazione con la maglia della Sampdoria: «Spero di non svegliarmi da questo sogno»

Sono ormai trascorsi due giorni, ma l’emozione non è passata. Pietro Cavagnaro ricorderà a lungo la prima convocazione con la maglia della Sampdoria, con il numero 33 sulle spalle. Il giovane portiere della Primavera, classe ’98, è stato chiamato dal tecnico Giampaolo per la sfida contro il Chievo di domenica scorsa, costretto a rimediare all’assenza di Wladimiro Falcone e all’infortunio di Emiliano Viviano. Dietro a Christian Puggioni e Titas Krapikas, dunque, c’era lui. Una delle sue più grandi soddisfazioni sportive che ancora lo fa sorridere, come raccontato nella didascalia della foto che ha pubblicato sul proprio profilo Instagram: «Un sogno diventato realtà, grazie a tutti quelli che mi hanno scritto in questo fine settimana davvero speciale per me. Sperando di non svegliarmi da questo sogno meraviglioso».