Ceccon: «Fiorentina indecifrabile. La Samp può vincere»

sampdoria micillo
© foto www.imagephotoagency.it

Il comico ligure analizza le caratteristiche della Fiorentina, dichiarando enorme stima per Bernardeschi: la sua Sampdoria, però, può farcela

Mancano ormai poche ore all’incontro che avvicinerà Fiorentina e Sampdoria sul terreno del “Franchi“. I viola sono reduci dai successi contro Bologna e Slovan Liberec in Europa League, mentre i blucerchiati hanno perso solamente contro la Juventus nelle ultime tre gare. I due punti di distacco in classifica testimoniano la varietà del pronostico, un risultato difficile da azzeccare per Andrea Ceccon: «La Fiorentina è una squadra strana, non la vedo fortissima anche a causa della campagna acquisti non brillante. Per me è una delle tante squadre indecifrabili in Italia, così come la Samp, il Genoa, il Bologna. Credo che sia una partita difficile da pronosticare, credo che i blucerchiati possano avere qualche chance. Se hanno battuto il Genoa che stava giocando bene non vedo perché non possano battere anche i viola».

LEGGERO AIUTINO – Un piccolo vantaggio potrebbe derivare dal duplice impegno ravvicinato: «A mio avviso, le coppe sono competizioni per squadre che hanno rose complete e in grado di alternare i ricambi senza risentirne. Anche se lo Slovan Liberec non era un avversario estremamente pericoloso, Sousa non ha fatto giocare le riserve, quindi credo che potrebbe essere un piccolo vantaggio. Comunque siamo di fronte a un campionato imprevedibile».

QUANTE POLEMICHE – Nei giorni precedenti si è sollevato un polverone per alcune parole ambigue di Paulo Sousa: «Credo che siano cose interne alla società, ma penso che l’anno scorso questa squadra abbia fatto molto più di quello che poteva. Quindi è normale che quest’anno le aspettative fossero più alte. Poi, a Firenze, quando funziona tutto si parte subito con pensieri importanti, anche perché la piazza è molto calda. Io credo che quest’anno siano tornati di più con i piedi per terra. Forse la squadra ha sentito un po’ troppo la pressione da parte dei tifosi».

OCCHIO A BERNA – Per il comico ligure, sul finire dell’intervista rilasciata a violanews.com, il pericolo numero uno della Sampdoria è Federico Bernardeschi: «È un giocatore imprevedibile, non tanto perché faccia gol, quanto perché lo considero un giocatore dotato di grande tecnica, bravo, veloce e anche intelligente nella visione di gioco. Inoltre, a dispetto di quello che si dice a Firenze, io credo che anche Tatarusanu sia un buon portiere. Ovvio, anche lui ha avuto alcune giornate infelici, ma credo che sia utile alla Fiorentina».