A fari spenti verso il closing: l’organigramma della nuova Samp

Ferrero Vialli Sampdoria Vidal
© foto www.imagephotoagency.it

Cessione Samp, si procede a fari spenti verso il closing: dal mercato arrivano ulteriori bonus per Ferrero. L’organigramma della nuova società

Il gruppo Vialli e Massimo Ferrero procedono a fari spenti in questi giorni per raggiungere il tanto atteso closing, che vedrà la Sampdoria cambiare proprietà. A dare un’ulteriore spinta alla cessione sono state sicuramente le ultime provenienti dal calciomercato: l’attuale patron blucerchiato, infatti, guadagnerà un ulteriore bonus dal trasferimento di Bruno Fernandes al Manchester United, con parte dei 5,3 milioni spettanti alla Samp che finiranno nelle tasche del Viperetta.

Dopo quello di Joachim Andersen, ora Ferrero attende solo l’addio di Dennis Praet: sul belga ci sono diversi club – Milan e Leicester City su tutti – ma nessuno ha ancora soddisfatto le richieste economiche della Samp. Nonostante questo, la cessione non è a rischio e il gruppo di imprenditori rappresentato dalla leggenda blucerchiata è sempre più in pole: infatti, fra poche ore anche l’unico rivale – il fondo Aquilor – avrà esaurito il tempo a sua disposizione per completare la due diligence e presentare una contro-proposta per superare la concorrenza.

È questione di giorni prima che Vialli possa riabbracciare la sua Sampdoria. A Ferrero – riporta Primocanale – andranno 65 milioni di euro cash, più circa 20 milioni di bonus legati ai piazzamenti nelle prossime stagioni e altri derivanti, appunto, dalle cessioni eccellenti registrate. Contando che la nuova proprietà “ripulirà” l’imprenditore romano dai circa 30 milioni di debiti, l’operazione si aggira su cifre anche superiori ai 100 milioni di euro richiesti. Per quanto riguarda l’organigramma, emergono i primi dettagli: Fausto Zanetton assumerà il ruolo di amministratore delegato, mentre Vialli diventerà il presidente operativo.


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!