Cessione Sampdoria: le cifre della vera offerta del gruppo Vialli

Iscriviti
gianluca vialli
© foto www.imagephotoagency.it

La cessione della Sampdoria era praticamente definita il 9 agosto 2019: poi saltò tutto. Le vere cifre dell’offerta del gruppo Vialli

Tiene banco in casa Sampdoria la mancata cessione del club al gruppo guidato da Gianluca Vialli, che per quattordici mesi ha tentato di strappare le quote societarie dalle mani del presidente Massimo Ferrero. E il 9 agosto 2019, come raccontato dal Secolo XIX, gli accordi erano stati addirittura definiti.

La cordata Vialli-Dinan-Knaster (con la preziosa regia di Fulvio Zanetton) aveva messo sul piatto 82,5 milioni di euro: 65 milioni da pagare alla firma, almeno 12,5 milioni da pagare alla vendita di Andersen e Praet (ceduti rispettivamente a Lione e Leicester), il 33,33% della cifra «ove dalla loro vendita si fosse ottenuta una cifra superiore a quella prestabilita», il valore della sede di Corte Lambruschini di circa 2/2,5 milioni.