Chi è Di Stefano, il classe 2002 che trascina la Sampdoria Primavera

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Chi è Lorenzo Di Stefano, attaccante della Sampdoria Primavera che quest’oggi ha steso l’Ascoli del tecnico Abascal

La Sampdoria Primavera torna in campo e lo fa battendo in trasferta l’Ascoli per 3-1. Gli uomini di Felice Tufano mettendo in mostra tutte le loro capacità, in particolar modo Lorenzo Di Stefano, che serve prima un assist per poi chiudere la partita siglando un gol nel finale.


Chi è Di Stefano: la carriera

Lorenzo Di Stefano nasce a Catania e muove i suoi primi passi nel mondo del calcio alla Meridiana, stessa scuola calcio del fratello Davide, ora in forza alla Caratese in Serie B. Classe 2002, Di Stefano a 11 anni si trasferisce al Parma, ma senza successo, poichè quello stesso anno la società gialloblù fallì. Tanti gli passati con la maglia del Catania, ma uno in particolare rimarrà nella mente del giovane talento blucerchiato, ossia quello con l’ex bomber Giuseppe Mascara come tecnico della sua squadra: grazie al suo intuito Mascara da mezz’ala lo trasfroma in centravanti, ruolo che ricopre tutt’ora.


Chi è Di Stefano: ruolo e caratteristiche

Arrivato alla Sampdoria nel gennaio 2019, Di Stefano è una prima punta molto mobile, che non si limita a rimanere centrale, ma cerca di spaziare su più fronti per non dare mai un punto di riferimento all’avversario. Ciro Immobile il suo idolo, nel quale si riconosce per l’ ottimo controllo del pallone e un’ampia tenuta fisica nell’arco di tutti e novanta i minuti. Un gol e un assist in una sola partita per il talento siciliano che, con dei numeri di questo tipo, non può che puntare in alto.