Connettiti con noi

Hanno Detto

Coppa Italia, D’Aversa: «Sampdoria, voglio cattiveria e determinazione» – VIDEO

Pubblicato

su

Coppa Italia, D’Aversa presenta la sfida alla vigilia del match: le parole del tecnico della Sampdoria ai media ufficiali blucerchiati

Roberto D’Aversa, tecnico della Sampdoria, ha presentato in conferenza stampa il match contro l’Alessandria: le parole del tecnico ai media ufficiali blucerchiati.

PONTE MORANDI – «Prima di iniziare credo che sia doveroso ricordare cosa è successo a Genova tre anni fa: il crollo del Ponte Morandi. Mando un abbraccio a chi si è salvato e ai famigliari delle vittime. Oggi è una giornata un po’ triste ed è giusto ricordare questo evento tragico per supportare i famigliari delle vittime».

ENTUSIASMO«Ho l’entusiasmo del primo giorno di scuola. Il rientro in un club che ho sempre reputato importante. Godo di tutte le componenti positive con maggiore responsabilità, un conto è fare il calciatore e un colto l’allenatore. Spero che possa essere una anno ricco di soddisfazioni per tutti».

COPPA ITALIA«Iniziano le partite che contano e la Coppa Italia andrà interpretata in maniera giusta per ottenere il passaggio del turno. Sappiamo quanto il presidente tenga a questo obiettivo e quindi dobbiamo fare il massimo per alimentare il suo sogno e passare i trentaduesimi. Quando si incontrano squadre di categoria inferiore è noto che possono esserci difficoltà, lo abbiamo già visto nelle partite di ieri. Da parte mia mi aspetto, dato che il risultato conta, la determinazione».

GRUPPO – «La mentalità va creata nel quotidiano. I ragazzi fino a ora si sono ben comportanti sia nelle amichevoli che nel lavoro durante gli allenamenti. Ci vorrà nel tempo per assorbire i meccanismi, ho riscontrato nei ragazzi una cultura del lavoro che è molto importate. Ragiono sulla partita di lunedì sera più che sul campionato. Dobbiamo buttare in campo tutto contro l’Alessandria che ha l’entusiasmo del campionato vinto».

TIFOSI«Avere i tifosi porta un vantaggio massimale per la squadra, lo ricordo da giocatore l’entusiasmo che si respirava. La Sud ha sempre spinto la squadra, mi auguro che si possa rivivere lo stadio nella sua completezza come in passato».