Coronavirus, 25 casi in Polonia: tra le cause c’è Inter-Sampdoria

Emergenza Coronavirus
© foto www.imagephotoagency.it

In Polonia 25 casi di Coronavirus, tra le cause del contagio Inter-Sampdoria: un gruppo di tifosi polacchi si erano recati a Milano per assistere al match

Anche la Polonia deve iniziare a fare i conti con l’epidemia di Coronavirus. Sono 25 i casi finora accertati e il governo polacco sta cominciando ad adottare misure per limitare il più possibile il contagio: da domani scuole chiuse, così come cinema, musei e teatri. Tra le cause dell’arrivo del virus nel Paese, sembra ormai appurato che rientri la partita di Serie A fra Inter e Sampdoria, inizialmente in programma per il 23 febbraio e poi rinviata a data destinarsi proprio per lo scoppio dell’epidemia a Milano.

Uno dei pazienti attualmente ricoverati si trova nell’ospedale di Belzyce e si trova in gravi condizioni, incapace di respirare autonomamente. Ieri sera, il governatore della provincia di Lublino ha tenuto una conferenza stampa in cui ha svelato che l’uomo con ogni probabilità ha contratto il virus da una persona che è stata recentemente in Italia. Un gruppo di undici persone, infatti, come premio per aver vinto un campionato amatoriale – svela Gazeta Wyborcza – avrebbe avuto l’opportunità di assistere di persona al match di San Siro. A causa del rinvio della sfida, però, il ritorno in patria è stato immediato, il 24 febbraio.

«Siamo stati a Milano da sabato a lunedì – ha spiegato uno dei tifosi -. Quando siamo arrivati in Italia, ci hanno controllato la temperatura in aeroporto, ma siccome eravamo tutti sani ci hanno lasciato andare senza problemi». Nessun sintomo fino a martedì, quando sono stati messi in quarantena. Sono in corso verifiche per capire chi altro recatosi a Milano possa aver avuto contatti con le persone attualmente contagiate.