Coronavirus, Conte: «Alleggeriremo le tasse. Pronti 25 miliardi»

Coronavirus Conte
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Consiglio Conte ha parlato in conferenza stampa sul varo del nuovo decreto “Cura Italia” per fronteggiare il Coronavirus

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dato il via libera al decreto “Cura Italia” con le misure per affrontare l’emergenza Coronavirus: «Abbiamo approvato il decreto. Il Governo è vicino alle imprese, alle famiglie, ai liberi professionisti e anche ai giovani che stanno facendo sacrifici per il bene più alto che è la salute dei cittadini. Nessuno deve sentirsi abbandonato, oggi questo decreto legge lo dimostra. Le misure di sostegno inserite in questo decreto ne sono concreta testimonianza».

«Stiamo offrendo una risposta sul terreno economico, possiamo parlare di modello italiano per la strategia di contrasto e per la strategia di politica economica per far fronte a questa emergenza economica e sociale. Abbiamo messo in campo 25 miliardi di euro di denaro fresco a beneficio dell’impresa e delle famiglie. Ci sono flussi per 350 miliardi, è una manovra economica poderosa. Non abbiamo mai pensato di poter combattere un’alluvione con gli stracci, stiamo tentando di costruire una diga per proteggere imprese famiglie e lavoratori. Vogliamo che l’Europa ci segua».

«I primi pronunciamenti sono importanti, l’Italia è promotrice di un messaggio che coinvolga tutte le istituzioni europee. Domani ci saranno nuove misure per ricostruire, con un piano di ingenti investimenti che dovremo promuovere con rapidità. Sono orgoglioso di questa comunità che ho l’onore di guidare in questo frangente che è così delicato per la nostra storia. Tanti italiani sono in trincea negli ospedali e nei supermercati, tanti rimangono a casa ma non sono inerti, possiamo essere orgogliosi di essere italiani. Insieme ce la faremo».