Coronavirus, Costacurta: «Grandissima botta per il calcio»

Costacurta Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex calciatore e opinionista Costacurta ha parlato del futuro della Serie A e del taglio agli stipendi in merito all’emergenza Coronavirus

Alessandro Costacurta ha espresso le proprie considerazioni sul futuro della Serie A dopo l’emergenza Coronavirus: «Credo che non ci siano dubbi sul fatto che il calcio uscirà ridimensionato da questa situazione. Sarà una grandissima botta, per questo servirà solidarietà, anche tra squadre di club come è successo in Germania».

«Taglio dei compensi? I giocatori della Juventus possono rinunciare a quattro mesi di stipendio e non credo che avranno problemi, ma la situazione cambia quando scendiamo in Serie B o Serie C. Per questo serve solidarietà anche tra club. Ho apprezzato molto la decisione presa dai giocatori della Juventus, anche per il tempismo visto che da altre parti non usciva niente», ha concluso l’ex calciatore ai microfoni di Radio Sportiva.