Coronavirus, Galli: «Meglio competizioni a blocco»

© foto Twitter

L’infettivologo Massimo Galli ha parlato della questione Coronavirus nel mondo del calcio a seguito dei tanti giocatori risultati positivi

Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, ha rilasciato alcune dichiarazioni al quotidiano Il Mattino in merito alla situazione Coronavirus nel mondo del calcio.

NAZIONALI – «Ronaldo positivo al Covid-19 è la conferma che quest’idea di far disputare queste gare delle nazionali, in un momento del genere della diffusione del virus, è stata pessima. Quest’idea di portare altri contatti ai calciatori con le nazionali, resterà, ancora per diverso tempo, un elemento di rischio assolutamente da evitare».

BOLLA – «Restringere i contatti sarebbe stato fondamentale in questa fase: non voglio fare un monito a Fifa e Uefa, ma il rischio è più alto. Si deve chiedere più esplicitamente ai calciatori anche di restar chiusi in bolla per un periodo. Il Napoli è stato costretto a farlo: ma, senza lasciare libertà di movimento, il problema si risolve».

COMPETIZIONI – «Sarebbe stato più opportuno organizzare le competizioni per blocchi, uno legato alle competizioni domestiche, uno per le nazionali e uno per le coppe europee».