Coronavirus, morto l’architetto Gregotti: progettò il nuovo Ferraris

architetto vittorio gregotti
© foto Twitter

Coronavirus, fra le vittime il grande architetto Vittorio Gregotti: progettò il nuovo “Ferraris” per i Mondiali del ’90

Grande lutto nel mondo dell’architettura. È morto questa mattina alla clinica San Giuseppe di Milano il grande architetto e urbanista Vittorio Gregotti, stroncato all’età di 92 anni da una polmonite da Coronavirus. Nella stessa struttura è ricoverata tutt’ora la moglie, Marina Mazza.

Gregotti, nato a Novara il 10 agosto del 1927, ha realizzato nella sua lunga e gloriosa carriera diversi progetti: solo per citare i più importanti, il piano di sviluppo del quartiere della Bicocca di Milano (1985-2005), il Centro Cultural de Belem a Lisbona (1988-1993), il teatro lirico di Aix-en-Provence (2003-2007), ma anche il restyling dello stadio “Ferraris” di Genova per i Mondiali di Italia ’90.