Coronavirus, nuove visite mediche per i calciatori positivi: il motivo

Gabbiadini
© foto www.imagephotoagency.it

Possibili nuove visite mediche per i calciatori positivi: si vuole escludere che il Coronavirus abbia lasciato tracce nei polmoni

Potrebbero essere messe in programma nuove visite mediche per tutti i calciatori risultati positivi al Coronavirus. La Sampdoria annovera almeno 7 casi tra i propri tesserati (quelli ufficializzati sono stati Gabbiadini, Ekdal, Thorsby, Barreto, Depaoli, La Gumina e Bereszynski).

Prima della ripresa degli allenamenti ed eventualmente del campionato, infatti, l’AIC vuole un protocollo di lavoro concordato a tavolino da tutte le parti per riprendere il lavoro in tutta sicurezza. I sanitari – riporta Il Corriere dello Sport – stanno riflettendo sulla possibilità di effettuare screening medici approfonditi sui giocatori che hanno contratto il Covid-19, al fine di escludere che lo stesso abbia lasciato tracce nei polmoni degli atleti, maggiormente sollecitati rispetto alla media. L’ipotesi, perciò, vedrebbe sostenere nuove visite di idoneità sportiva prima di tornare in campo.