Coronavirus, Serie A in crisi: Gravina propone il taglio degli stipendi

figc gravina
© foto www.imagephotoagency.it

La crisi dovuta all’emergenza Coronavirus colpisce anche il calcio. Il presidente Figc Gabriele Gravina scrive alla Fifa per proporre il taglio degli stipendi dei giocatori

L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio anche l’economia del pallone, il calcio italiano è in crisi e il presidente della Figc, Gabriele Gravina, avrebbe mandato alle maggiori federazioni europee una proposta per salvare l’industria calcistica.

Come riporta Repubblica, infatti, Gravina avrebbe proposto a Fifa e Uefa di tagliare gli stipendi dei calciatori, in tutta Europa. Un intervento condiviso per far fronte a una crisi che graverà per almeno altri 9 mesi sul calcio di vertice, facendo collassare gli incassi, tra stadi vuoti, niente abbonamenti e mancanza di sponsor. L’obiettivo è quello di riconsiderare  i contratti dei calciatori sottoscritti prima della pandemia. La situazione del calcio italiano è drammatica, ad oggi, in Serie A 15 società su 20 non saprebbero come pagare gli stipendi.