Coronavirus, UEFA preoccupata per aumento contagi. Europeo a rischio

UEFA Ceferin
© foto www.imagephotoagency.it

L’aumento dei positivi al Coronavirus nel panorama calcistico sta diventando imponente. Per la UEFA non è scontato l’Europeo.

Marzo. Il mese che segna l’inizio del lockdown e di tante altre conseguenze annesse. Durante questo mese la EUFA ha deciso di posticipare Euro 2020 di un anno a causa dell’emergenza sanitaria.

Euro 2021 è in programma tra l’11 giugno e l’11 luglio 2021 in dodici città europee. Secondo l’Equipe, l’evento potrebbe essere nuovamente attaccato da una seconda ondata del virus e i motivi per sospenderlo sono molteplici: la salute dei giocatori, lo svolgimento delle partite e l’accoglienza negli spalti per i tifosi.