Da Lecce: «Ferrero? Pericolo scampato»

Sampdoria ferrero bilancio
© foto www.imagephotoagency.it

Da Lecce tirano un sospiro di sollievo pensando all’operazione di acquisto della società tentata da Ferrero nel 2016

Risale all’estate del 2016 l’interessamento da parte del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero per il Lecce. L’acquisizione, con l’obiettivo di far diventare il club un satellite della società doriana, non andò a buon fine e oggi da Lecce tirano un sospiro di sollievo, come si legge nell’approfondimento di calciolecce.it.

«Mentre la situazione del campo, nonostante il ko di ieri con l’Atalanta, è andata nettamente migliorando grazie alle vittorie in fila con Lecce e Spal, in casa Sampdoria le cose vanno ben peggio conti alla mano. Il club di Genova ha infatti chiuso il 2019 in rosso dopo ben tre annate di utili, e la prospettiva non è certo delle migliori. Per una serie di motivi, infatti, il club rischia grosso.

A partire dai debiti, arrivati all’importante cifra di 50 milioni. Davvero una quantità importante per un club che non solo non può contare su particolari introiti da coppe europee ed affini, ma che quest’anno non sembra poter puntare sul gioco delle plusvalenze come tante volte fatto in passato. La forza del club doriano è infatti stata sempre quella di poter cedere elementi acquistati a basso costo, ed i cui prezzi sono andati lievitando grazie agli ottimi risultati del campo.

E a peggiorare il tutto c’è la situazione economica inerente il patron blucerchiato, il romano Massimo Ferrero – continua calciolecce.it -. L’imprenditore non solo non potrà inserire capitale proprio nelle casse del club, ma dovrà anzi addirittura reperirne per salvare le aziende di sua proprietà, non meno indebitate. Il futuro dirà sicuramente vendita, prospettiva comunque non di semplice percorribilità vista la generale crisi economica in cui versa la Samp.

E pensare che solo nell’estate 2016 un lanciatissimo Ferrero sondava il terreno per acquistare il Lecce, e tentare di renderlo una sorta di società satellite di quella doriana. Ad oggi, si può dire: scampato pericolo».