Dal calcio di provincia al sogno Serie A: chi è Augello

augello spezia
© foto www.acspezia.com

Dalla Giana Erminio allo Spezia per arrivare alla Sampdoria: scopriamo di più sulla carriera di Tommaso Augello – VIDEO

La Sampdoria continua ad essere molto attiva sul mercato e martedì ha chiuso ufficialmente un’altra operazione, prelevando dallo Spezia il terzino sinistro Tommaso Augello per un costo complessivo intorno ai 4 milioni di euro. Il classe ’94 si è trasferito in blucerchiato con la formula del prestito con obbligo di riscatto, raggiungendo finalmente il massimo livello del calcio italiano dopo anni di militanza nelle serie minori. Scopriamo di più sulla sua carriera e sulle sue caratteristiche.

Augello cresce calcisticamente tra le fila del Pontisola, in Serie D, ma è nel 2014, quando la Giana Erminio lo nota e decide di acquistarlo, che il difensore milanese riesce finalmente a mettere in mostra le proprie qualità nel mondo del calcio professionistico: a Gorgonzola diventa un punto fermo della squadra e, nel giro di tre stagioni, mette insieme 119 presenze, condite da 10 assist e una rete. Nell’estate del 2017, ecco l’ulteriore salto di qualità, con lo Spezia che decide di puntare su di lui: in cadetteria con gli aquilotti, il terzino riesce a collezionare 49 presenze, un gol e 6 assist, sfiorando anche – alla fine della scorsa stagione – la promozione in Serie A. Il sogno, però, si corona poco dopo proprio grazie all’interesse della Samp.

Chiuso dal ben più esperto Nicola Murru, Augello si potrebbe comunque rivelare una riserva affidabile per Eusebio Di Francesco: difensore pulito, preciso, dotato di grande corsa e buon piede sinistro, non teme il confronto con l’avversario e si destreggia con freddezza nella propria metà campo con il pallone tra le gambe: non per niente, l’anno scorso si è rivelato il giocatore che ha effettuato più passaggi (2314) in tutto il campionato di Serie B. Semplice, altruista e desideroso di imparare, lo descrivono gli allenatori con cui ha lavorato. E la Sampdoria sembra proprio sicura di essersi aggiudicata un altro talento a basso costo per guardare al futuro.