Empoli, Cosic e Croce in coro: «Vogliamo un girone di ritorno migliore»

© foto www.imagephotoagency.it

L’Empoli batte il Palermo e mette altri tre punti di distacco dalla squadra di Corini. Ora, con sette punti di differenza dal Palermo che insegue, la squadra di Martusciello può pensare a fare un buon girone di ritorno come affermano Cosic e Croce

L’Empoli è una squadra che deve salvarsi. Questo il messaggio che tutti i giocatori lasciano al termine del match giocato tra le mura di casa contro il Palermo. Prima Laurini, poi Cosic e Croce tutti con lo stesso obiettivo: fare un girone di ritorno migliore di quello di andata, sapendo comunque che la squadra deve combattere unita contro la salvezza.
COSIC IN ZONA MISTA – Nella zona mista dello stadio il difensore commenta la gara disputata contro il Palermo e si focalizza sul girone di ritorno che vedrà come primo impegno la Sampdoria di Giampaolo, ex allenatore dell’Empoli. Cosic sottolinea l’importanza, ma non determinante, della partita vinta contro il Palermo in vista del lungo cammino nel girone di ritorno: «Vittoria fondamentale per noi, per crescere come squadra, allontanarci dal Palermo con sette punti è molto importante: mi voglio ripetere, oggi non è una partita decisiva, noi dobbiamo continuare a giocare bene, con la stessa rabbia di oggi riuscendo a prendere i tre punti in casa. Oggi era importante, ma non decisiva. Secondo me adesso stiamo crescendo e se continuiamo a giocare così, come gli ultimi dieci minuti di oggi dopo il gol, ci salviamo facilmente. Sofferenza? Io quando gioco non so se gioco bene o male, però do tutto».
CROCE: MACCARONE CAPITANO FONDAMENTALE – C’è spazio anche per l’elogio al capitano della squadra, ex blucerchiato, Massimo Maccarone. Lo fa Croce nel post partita, come riporta il sito ufficiale dell’Empoli: «Bella vittoria e un bel modo per iniziare l’anno, ci deve dare una grossa spinta per far un campionato diverso. Dev’essere il punto di partenza per un campionato diverso, siamo una squadra che si deve salvare e dovremo farlo fino alla fine, ma possiamo fare meglio nel girone di ritorno. Maccarone? Non c’era modo migliore per vincere uno scontro salvezza con il gol del nostro capitano. È importante per noi sia dentro che fuori dal campo, è stata la giornata perfetta».